Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Tagliatelle al profumo di salmone affumicato e zucchine

Tagliatelle al profumo di salmone affumicato e zucchine

Le Tagliatelle al profumo di salmone affumicato e zucchine sono un primo piatto dal gusto delicato e leggero. Un mix d’ingredienti davvero eccezionale, che lascerà le vostre papille gustative sicuramente soddisfatte. Un piatto non semplice da realizzare, ma nemmeno così complesso come si possa immaginare. Ottimo per un pranzo tra amici, o per una cenetta a lume di candela.

12309503276_1fd4aab486_z

Ingredienti

4 zucchine medie, 100 gr di salmone affumicato, 200 gr di tagliatelle, uno spicchio d’aglio, sale q.b , olio extravergine di oliva, panna da cucina

Procedimento

1. Lavare le zucchine, e tagliarli a pezzettini

2. In una padella capiente far soffriggere le zucchine a cubetti piccoli, con un filo d’olio e lo spicchio d’aglio, continuare la cottura per 10 minuti circa. Saltarli di tangto in tanto fino a cottura ultimata

3. Nel frattempo mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua e portare ad ebollizione. Quando l’acqua bolle, salare e buttare la pasta.

4. Tagliare il salmone a striscioline e aggiungerlo nella padella dove si trovano le zucchine e lasciar insaporire a fuoco medio per un paio di minuti

5. Aggiungere la panna e far insaporire il tutto a fuoco moderato

6. Scolare la pasta e condirla con la crema di zucchine, salmone e panna, saltando il tutto in padella, per farla amalgamare bene.

7. Servire ben caldo, con una spruzzata di prezzemolo  fresco tritato e un filo d’olio a crudo

Buon appetito

About Mariateresa Lombardi

Si occuperà degli aspetti gestionali dell’impresa e della progettazione dell'offerta turistica-culturale. Inoltre avrà cura della ricerca e gestione dei contatti con eventuali clienti coordinando le attività promozionali ed informative. Mariateresa Lombardi studentessa in Turismo , ha forte conoscenze del territorio e del sistema di comunicazione . Ama viaggiare e scoprire posti e tradizioni nuove .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati