Policastro Bussentino: monumento naturale di rara bellezza

0
9
policastro
Policastro

Policastro Bussentino (o più semplicemente Policastro) è la frazione principale e più popolosa del Comune di Santa Marina, in provincia di Salerno, a circa 5 Km dal capoluogo e a 10 Km da Sapri. Si affaccia lungo la costa dell’omonimo Golfo di Policastro, l’ampia insenatura che il Mar Tirreno bagna da Punta degli Infreschi in Campania fino a Capo Scalea in Calabria: 50 Km circa di costa lungo i quali natura e storia si fondono offrendo ai visitatori la possibilità di godere di paesaggi spettacolari. Policastro, infatti, è situato nei pressi della foce del fiume Bussento (da cui il nome “Bussentino”) e dalla sua Oasi protetta dal WWF, un “monumento” naturale di rara bellezza costituito da gole, valli fluviali e fenomeni carsici vari. Tra natura, mare cristallino, calette, spiagge dorate e grotte sotterranee, Policastro Bussentino è una località turistica balneare, molto frequentata d’estate, anche grazie a buoni collegamenti ferroviari e stradali.

policastro
La naturale bellezza di Policastro Bussentino. Foto di Giovanni Caci

Cosa vedere e fare a Policastro
Le spiagge sabbiose di Policastro
Dove dormire 

Cosa vedere e fare a Policastro

policastro
Policastro Bussentino. Foto di Monudet

Policastro, vanta origini antichissime, prima colonia greca col nome di Pixous, poi romana con l’appellativo di Buxentum, le sue lunghe e tormentate vicende storiche, documentate da oltre 2500 anni, ci hanno lasciato un ricco patrimonio architettonico: dai resti del castello dei Sanseverino (costruito dai Bizantini e riedificato diverse volte in epoche successive) a quelli dell’imponente cinta muraria di epoca greca che un tempo lo circondava. Da visitare c’è senza dubbio la Cattedrale di Santa Maria dell’Assunta, edificio religioso tra i più belli del Cilento, le cui fattezze attuali risalgono all’epoca Normanna (XI sec.), ma la sua parte più antica, la cripta, risale alla costruzione di una chiesa bizantina nel VI sec. laddove in epoca romana era situato il foro cittadino. Accanto alla chiesa poi sorge l’imponente campanile romanico, ampliato poi in epoche successive.

Ai beni storico-artistici si affiancano quelli naturalistici, rappresentati soprattutto dalle acque del fiume Bussento, che dalle pendici del monte Cervati scorrono verso il mar Tirreno, a tratti immerse nel sottosuolo per poi riemergere nella Valle di Morigerati, all’interno dell’Oasi Grotte del Bussento di Morigerati, un territorio di oltre 600 ettari dal 1985 sotto la tutela del  WWF; canyon, cascate, gole, sorgenti di acqua cristallina, laghetti caratterizzano l’itinerario turistico all’interno dell’oasi. Partendo dal centro storico di Morigerati, lungo un sentiero di 30 minuti di percorrenza che si snoda attraverso ponticelli, scale di legno, un antico mulino di pietra e stradine scavate nella roccia, potrete  osservare  i segni del passaggio delle lontre che qui vi abitano e rimanere incantati davanti alle risorgenze del Bussento. Un itinerario nei dintorni di Policastro Bussentino non può non fare tappa a Scario, pittoresco e tranquillo borgo marinaro e rinomato centro turistico. Inoltrandosi verso l’interno, si può arrivare fino San Giovanni a Piro, suggestivo borgo di origine medioevale che domina dall’alto tutto il Golfo di Policastro; da visitare qui: i ruderi del Cenobio Basiliano (X sec.), tra cui l’antica Abbazia di San Giovanni Battista e una torre merlata del ‘500; e il Santuario della Madonna di Pietrasanta, edificato vicino ad una fonte considerata miracolosa.

Le spiagge sabbiose di Policastro

spiagge policastro
Spiagge Policastro Bussentino. Foto di Igor Masci

Ma chi viene a Policastro Bussentino viene soprattutto per il suo mare, pulito e cristallino come quello della vicina Sapri o della zona verso Capo Palinuro insignito della Bandiera Blu. Il litorale, prevalentemente sabbioso, vanta numerose spiagge che si estendono lungo 3 Km di costa, ai lati della foce del fiume Bussento, presso cui si organizzano anche escursioni in canoa e kayak lungo un tratto del corso fluviale. La spiaggia più importante è quella che inizia oltre la foce del Bussento, poco prima del porto: un lungo nastro sabbioso con ampi spazi liberi, puliti ed organizzati per rispondere alle esigenze dei bagnanti, ma attrezzato anche con svariati chioschi e stabilimenti balneari, tra cui lo storico Lido Smeraldo e il Marajo, luogo simbolo della movida della zona, con animazione no stop per grandi e piccini.

Dove dormire

Policastro
Policastro Bussentino. Foto di Aniello2

Svariate, adatte a tutte le tasche e in linea con i prezzi delle zone limitrofe, sono le strutture turistiche operanti nel territorio di Policastro Bussentino, e nei dintorni, per trascorrere una vacanza estiva tra mare, natura e relax. Iniziamo segnalandovi l’Hotel Torre Oliva, un complesso moderno di categoria 4 stelle, circondato da uliveti e direttamente sul mare, in una posizione privilegiata, ideale sia per piacevoli soggiorni al mare sia per visitare le tante bellezze della costa Cilentana. Nel centro di Policastro Bussentino, a pochi metri dal mare, dal porto e dai luoghi della movida estiva, troverete invece l’Hotel Pixunte, un tre stelle moderno e funzionale, ideale per trascorrere vacanze dedicate a benessere e relax. Per una vacanza più economica, suggeriamo anche l’Hotel-Residence Il Villaggio, un due stelle a pochi metri dal mare con mini appartamenti indipendenti e camere d’albergo. Per chi invece preferisce optare per una soluzione più indipendente, segnaliamo il Villaggio Bussento, nel comune di Torre Orsaia, lungo il corso del fiume Bussento ma anche a poca distanza dalla spiaggia di Policastro Bussentino (raggiungibile con una navetta); una struttura costituita da bungalow in muratura, arredati in modo funzionale e angolo cottura attrezzato, e dotata di tutti i servizi e i comfort di cui avrete bisogno. A metà strada tra il mare e l’alta montagna, a circa 20 Km da Policastro, troverete Morigerati, un piccolo borgo medioevale interamente trasformato in un albergo diffuso tra i più suggestivi del mondo, con oltre 30 case dei residenti ristrutturate nel pieno rispetto dell’ambiente e messe a disposizione per ospitare i viaggiatori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here