Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Pic Nic in Campania: guida ai parchi naturali

Pic Nic in Campania: guida ai parchi naturali

Le giornate sono più lunghe, il clima più piacevole, e la voglia di trascorrere piacevoli e spensierate giornate fuori porta cresce sempre di più. Perchè non approfittarne e trascorrere una piacevole giornata in uno dei parchi che la nostra regione offre???

Oltre ai parchi, sono molti i luoghi dove poter trascorrere una piacevole giornata all’insegna dei pic nic, del verde, della natura e della libertà.

1.Parco Nazionale del Vesuvio

parco nazionale del vesuvio

Parco nazionale del Vesuvio. Foto da Flickr

Separato dal Monte Somma il Parco Nazionale del Vesuvio è il cuore e l’ anima della città di Napoli. Un Parco che nasce come riserva da tutelare al fine di salvaguardare le specie e gli ambienti naturali. Uno dei vulcani più famosi al mondo. Dalle sue cime, un belvedere a 360° del Golfo e delle sue isole. Salire fino a qui ripaga di tutta la fatica.  Sono presenti tavoli e panche in legno dove fare il pic-nic, ma non vicino alla bocca del vulcano dove non si arriva con la macchina. Godetevi il panorama del golfo, ben visibile anche se non arrivate in cima.

2.Parco della Reggia di Capodimonte

Parco Reggia di Capodimonte

Parco Reggia di Capodimonte

Conosciuto da tutti come Bosco di Capodimonte è uno dei parchi più ampi e belli della città. Ricco di alberi e una fauna che cresce indisturbata è il polmone verde della città. Scelto dai sovrani Borbone per l’amenità del luogo e come preziosa riserva di caccia è caratterizzato dalla residenza reale e da un’estesa area verde in cui perdersi tra le bellezze del luogo.

3. Parco del Volturno

Luongo le sponde del fiume Volturno, nella zona che ricade nel comune di Amorosi (BN),è stato inaugurato il 23 giugno un nuovo Parco Verde: il Parco del Volturno, una vasta area verde in cui sarà possible stare a contatto con la natura, respirando aria pulita e intrattenendosi con le attività offerte dal posto.

Oltre alla possibilità di affittare tavoli e sedie, è stata creata anche un’area solarium ed una dedicata ai bambini, campi di calcetto e di bocce. L’ingresso al parco è gratuito, e gratuiti sono anche i campi di calcetto, campo di bocce, parco giochi per bambini, visita fattoria didattica.

4.Il Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano

Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano

Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Foto di Sara84

In provincia di Salerno, il Parco  Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano è’ il secondo parco più grande per dimensioni d’Italia. Patrimonio dell’Unesco, Si estende dalla Costiera tirrenica fino ai piedi dell’appenninico campano-lucano. Un parco di straordinaria bellezza con circa 1800 specie diverse di piate e una fauna estremamente diversificata. Aree costiere, fiumi, ruscelli, foreste rappresentano l’alto valore faunistico di quest’area protetta. Natura incontaminata, paesaggi selvaggi e tante bellezze da scoprire.

5.Parco del Grassano

parco del grassano

Parco del Grassano. Foto di Raffaele Birnardo

Nel piccolo paesino di Salvatore Telesino, nel comune di Telese, il Parco del Grassano rappresenta una perla ancora poco nota ma degna di essere scoperta. Un parco che sorge intorno al corso dell’omonimo Rio, un torrente dalle acque gelide provenienti dalle sorgenti del Matese. Meta perfetta per trascorrere una giornata in pieno relax ma anche praticando numerose escursioni in canoa, ed attività organizzate dal parco.

 

6.Fattoria Rosabella

Fattoria Rosabella

Fattoria Rosabella

Situata a Montella, la fattoria Rosabella, è il posto ideale per trascorrere una “gita fuori porta”. Più che una semplice fattoria, Rosabella è un bioparco dove il contatto con la natura, e la bellezza delle acque del fiume Calore, la faranno da padrone.

Le occasioni per rilassarsi sono davvero molte, ed è la giusta soluzioni per rilassarsi dopo una settimana di corse e stress. C’è l’aria pic-nic, attrezzata con tavoli, panche in legno, bagni, acqua potabile e lo spazio è delineato da sentieri in brecciolino, costeggiati dalla fresca ombra degli alberi. Le amache, le panche e i tanti punti che troverete all’interno del parco, vi permetteranno davvero di godervi un pò di aria fresca e pulita.

 

7. Parco degli Astroni

Parco degli astroni

Parco degli Astroni. Foto di Lu

Una riserva di protezione speciale del WWF nel cuore di Agnano. Si tratta di un cratere spento attorno cui si estende un’area verde in cui poter ammirare una ricca vegetazione e degli splendidi esemplari. Un cratere, tre laghetti e una ricca vegetazione fanno di questo parco, un’oasi da salvaguardare.

8.La tana del ghiro

Tana del Ghiro

Tana del Ghiro

Situata sul Monte Terminio, Serino, la Tana del Ghiro, è un’azienda agrituristica, dove la natura la fa da padrone. All’interno del parco troverete tavoli da pic nic, barbecue con legna pronta da ardere sotto ogni gazebo, pista ciclabile e giostre per bambini. Inoltre, potrete rilassarvi con delle splendide passeggiate a cavallo e assaggiare dei prodotti locali acquistabili nel chiosco all’interno dell’oasi.

9. Parco regionale del Matese

Parco Regionale del Matese

Parco Regionale del Matese – Foto da Flickr

ll Parco regionale del Matese ha delle origini antichissime. Si trova al confine con la regione Molise e tutela parte del massiccio calcareo che emerge dalle montagne circostanti. Un insieme di vette, foreste, laghi carsici. Un luogo d’incanto soprattutto per passeggiate a cavallo, escursionisti e manti della natura.

10.Parco Regionale del Partenio

parco del partenio

Parco Regionale del Partenio. Foto da Flickr

Il parco regionale del Partenio, prende il nome dai monti che lo sovrastano. Situato verso le grotte di San Silvestro, nel Comune di Pannarano e nel territorio irpino, conserva al suo interno un’oasi naturalistica del WWF che vanta esemplari di flora e fauna di grande rarità. Una prezioso polmone verde e di natura caratterizzato in gran parte da boschi e area montane.  Un luogo antico che ripercorre la storia e le antiche tradizioni di questo territorio. La sua catena lunga ben 30km si estende tra il Monte Taburno a nord-ovest ed il complesso dei Monti Picentini a sud-ovest.

 

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 664 iscritti

About Mariateresa Lombardi

Si occuperà degli aspetti gestionali dell’impresa e della progettazione dell'offerta turistica-culturale. Inoltre avrà cura della ricerca e gestione dei contatti con eventuali clienti coordinando le attività promozionali ed informative. Mariateresa Lombardi studentessa in Turismo , ha forte conoscenze del territorio e del sistema di comunicazione . Ama viaggiare e scoprire posti e tradizioni nuove .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati