I parchi più belli in Campania

0
1292
I parchi più belli in Campania
I parchi più belli in Campania Foto da Flickr

La Campania è una regione dai forti contrasti. Un territorio ricco di svariati paesaggi che vanno dalle scoscese alture dei Monti Lattari che formano la straordinaria Costiera Amalfitana agli ambienti più selvaggi della zona vulcanica del Parco nazionale del Vesuvio.

Scoprite le riserve naturali dei parchi più suggestivi in Campania e come arrivare.

Parco Nazionale del Vesuvio
Parco della Reggia di Capodimonte
Parco del Virgiliano
Parco della Villa Floridiana
Il Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano
Parco Regionale del Partenio
Parco Regionale del Matese
Parco degli Astroni
Parco del Grassano 

1.Parco Nazionale del Vesuvio

parco nazionale del vesuvio
Parco nazionale del Vesuvio. Foto da Flickr

Separato dal Monte Somma il Parco Nazionale del Vesuvio è il cuore e l’ anima della città di Napoli. Un Parco che nasce come riserva da tutelare al fine di salvaguardare le specie e gli ambienti naturali. Uno dei vulcani più famosi al mondo. Dalle sue cime, un belvedere a 360° del Golfo e delle sue isole. Salire fino a qui ripaga di tutta la fatica. Protagonista di oltre due millenni di mutazioni naturali, rappresenta un’area ancora continuamente monitorata perché attiva che non smette di stupire.

Come arrivare

Prendere l’autostrada A3 Napoli-Salerno fino all’ uscita di Ercolano o Torre del Greco. A seconda dell’uscita, raggiungere Via San Vito o Via  Vesuvio seguendo le indicazioni per la cima del Vesuvio.

2.Parco della Reggia di Capodimonte

Parco Reggia di Capodimonte
Parco Reggia di Capodimonte 

Conosciuto da tutti come Bosco di Capodimonte è uno dei parchi più ampi e belli della città. Ricco di alberi e una fauna che cresce indisturbata è il polmone verde della città. Scelto dai sovrani Borbone per l’amenità del luogo e come preziosa riserva di caccia è caratterizzato dalla residenza reale e da un’estesa area verde in cui perdersi tra le bellezze del luogo.

Come arrivare

Dalla Tangenziale di Napoli uscita Capodimonte. Da qui proseguire per Via Capodimonte fino al bosco. Dalla Stazione Centrale Piazza Garibaldi, prendere Linea 1 fino a Piazza Museo e proseguire con l’autobus C63 fino all’altezza di Porta Grande del Parco di Capodimonte

3.Parco del Virgiliano

Parco Virgiliano
Parco Virgiliano – Foto da Flickr

Arroccato sulla collina di Posillipo offre uno degli scorci più suggestivi sul Golfo di Napoli. Dalla costa partenopea a quella flegrea ci consente di avere una visione competa delle bellezze paesaggistiche della città. I suoi viali, ampi e lunghi rappresenta uno splendido trionfo della natura.

Come arrivare

Dalla Tangenziale di Napoli uscita Vomero (Via Cilea) e arrivare sul Corso Europa. Proseguire fino in fondo e girare a destra per Via Manzoni. All’incrocio con Via Petrarca girare a destra su Via Manzoni. Dopo circa 500 metri inizia il viale Virgilio dove c’è l’ingresso al Parco.

4.Parco della Villa Floridiana

Parco Villa Floridiana
Parco Villa Floridiana – Foto da Flickr

E’ l’unico parco del quartiere Vomero. Molto frequentato in ogni periodo dell’anno, rappresenta una piacevole evasione per gli abitanti, dal caos e dal traffico della città. Consente una gradevole passeggiata tra i prati e i ricchi sentieri. All’interno troviamo il Museo Nazionale delle Ceramiche “Duca di Martina” 

Come arrivare

Dalla Tangenziale di Napoli uscita Vomero e proseguire su Via Domenico Cimarosa. E’ possibile inoltre prendere la Funicolare di Chiaia e scendere alla fermata Piazza Fuga da li proseguire in autobus c28, c31, c32 scendendo a Via Cimarosa. Con la Metropolitana collinare, fermata Piazza Vanvitelli e proseguire per circa 100 metri a piedi

5.Il Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano

Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano
Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Foto di Sara84

In provincia di Salerno, il Parco  Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano è’ il secondo parco più grande per dimensioni d’Italia. Patrimonio dell’Unesco, Si estende dalla Costiera tirrenica fino ai piedi dell’appenninico campano-lucano. Un parco di straordinaria bellezza con circa 1800 specie diverse di piate e una fauna estremamente diversificata. Aree costiere, fiumi, ruscelli, foreste rappresentano l’alto valore faunistico di quest’area protetta. Natura incontaminata, paesaggi selvaggi e tante bellezze da scoprire.

Come arrivare

Prendere l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria allo svincolo per Eboli e proseguire le indicazioni di Paestum o Agropoli.

6.Parco Regionale del Partenio

parco del partenio
Parco Regionale del Partenio. Foto da Flickr

Il parco regionale del Partenio, prende il nome dai monti che lo sovrastano. Situato verso le grotte di San Silvestro, nel Comune di Pannarano e nel territorio irpino, conserva al suo interno un’oasi naturalistica del WWF che vanta esemplari di flora e fauna di grande rarità. Una prezioso polmone verde e di natura caratterizzato in gran parte da boschi e area montane.  Un luogo antico che ripercorre la storia e le antiche tradizioni di questo territorio. La sua catena lunga ben 30km si estende tra il Monte Taburno a nord-ovest ed il complesso dei Monti Picentini a sud-ovest.

Come arrivare

Si raggiunge dall’autostrada Napoli-Bari, con uscita Avellino ovest e seguendo le indicazioni fino al parco.

7.Parco regionale del Matese

Parco Regionale del Matese
Parco Regionale del Matese – Foto da Flickr

ll Parco regionale del Matese ha delle origini antichissime. Si trova al confine con la regione Molise e tutela parte del massiccio calcareo che emerge dalle montagne circostanti. Un insieme di vette, foreste, laghi carsici. Un luogo d’incanto soprattutto per passeggiate a cavallo, escursionisti e manti della natura.

Come arrivare

Provenendo da Napoli prendere autostrada A1 ed uscire a Caianello.  Da qui imboccare la SP 372 “Telesina” (Caianello-Benevento), quindi uscire a Dragoni/Piedimonte Matese.

8.Parco degli Astroni

Parco degli astroni
Parco degli Astroni. Foto di Lu

Una riserva di protezione speciale del WWF nel cuore di Agnano. Si tratta di un cratere spento attorno cui si estende un’area verde in cui poter ammirare una ricca vegetazione e degli splendidi esemplari. Un cratere, tre laghetti e una ricca vegetazione fanno di questo parco, un’oasi da salvaguardare.

Come arrivare

Prendere la Tangenziale di Napoli con uscita Agnano, svoltare a destra e proseguire per circa 1 km. Dalla Stazione Centrale prendere la Linea metro 2, stazione Mergellina e da qui proseguire in autobus C12 fino alla fermata Piedigrotta-Vittorio Emanuele.

9.Parco del Grassano

parco del grassano
Parco del Grassano. Foto di Raffaele Birnardo

Nel piccolo paesino di Salvatore Telesino, nel comune di Telese, il Parco del Grassano rappresenta una perla ancora poco nota ma degna di essere scoperta. Un parco che sorge intorno al corso dell’omonimo Rio, un torrente dalle acque gelide provenienti dalle sorgenti del Matese. Meta perfetta per trascorrere una giornata in pieno relax ma anche praticando numerose escursioni in canoa, ed attività organizzate dal parco.

Come arrivare

Prendere l’autostrada A1 con uscita Caserta Sud- Maddaloni poi Fondo valle Isclero ed uscita Salvatore Telesino.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here