La leggenda del Diavolo che ha costruito un Palazzo a Napoli

0
8

Un luogo intriso di leggenda.. storie dannate ed amori impossibili. A Napoli c’è un palazzo che nasconde storie segrete.. dove il Diavolo in persona ci ha messo lo zampino. Vi sveleremo questa storia che si nasconde nel Palazzo Penne di Napoli, detto anche “Palazzo del Diavolo” o Palazzo di Belzebù.

Palazzo Penne Napoli
Palazzo Penne Napoli

La dimora in questione si trova nei pressi di Largo Banchi Nuovi e fu fatta costruire dal nobiluomo Antonio Penne, segretario del re di Napoli Ladislao, nel 1409. La leggenda vuole che Penne, appena arrivato in città, s’innamorò perdutamente di una ragazza. Questa, una ragazza molto contesa e avida, disse all’uomo che lo avrebbe sposato solo se se fosse riuscito a costruirle un palazzo in una notte sola. Una richiesta del tutto impossibile da realizzare. Eppur la donna dovette ricredersi. Antonio Penne, che desiderava fortemente quella dama, pur di riuscire nella sua impresa chiese aiuto al Diavolo. Ovviamente il maligno per concedere questo piacere, chiese qualcosa in cambio. La richiesta era l’anima dell’uomo con tanto di contratto stipulato, scritto e firmato con il sangue. L’accordo però aveva una clausola: Penne avrebbe ceduto la sua anima solo se il demonio sarebbe riuscito a contare tutti i chicchi di grano che egli avrebbe sparso nel cortile del palazzo da costruire.

Dopo che il Diavolo costruì il Palazzo in una notte sola, ci fu il momento della prova. Il giovane furbo Penne, però, sparse nel cortile del grano, ma anche della pece. In questo modo i chicchi di grano si attaccavano alle mani del demonio e questi non riusciva a contare. A quel punto il protagonista si fece il segno della croce, e questo gesto aprì una voragine nella quale il diavolo sprofondò. All’interno del palazzo del diavolo, oggi, esiste ancora quel pozzo chiuso che, si dice, conservi ancora l’ospite beffato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here