come ho scoperto la sclerosi multipla

0
1

La sera a casa decisi di parlarne al telefono con mio padre, il quale da medico mi disse di monitorare la situazione e che, una volta tornata a Pescara dalla mia famiglia, mi avrebbe fatto visitare dall’oculista. Avrei preferito sapere comprenderle senza l’aiuto della SM…ma le lezioni di vita arrivano in modo prepotente, a volte. Al termine di questo racconto vorrei citare le parole di un film: “Né io né tu, nessuno può colpire duro come fa la vita, perciò andando avanti non è importante come colpisci, l’importante è come sai resistere ai colpi, come incassi, e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti, così sei un vincente!”. Ti do ragione su tutto. 0:36. Nonostante questo mi sono sorpreso nel trovare dentro di me una forza ed una volontà che non avrei mai immaginato prima. Ma il mio unico desiderio era tornare a Pescara dalla mia famiglia. Il tempo di bere un bicchiere d’acqua e mi accorsi che i mandarini erano diventati due. La sclerosi multipla colpisce noi e gli altri non possono comprenderla fino in fondo, ma è vero che è qualcosa che coinvolge tutti, anche le persone che ci circondano ogni giorno e che sono sempre pronte a confortarci ed aiutarci. Non è facile ma non dobbiamo scoraggiarci e dobbiamo battagliare tutti i giorni o per lo meno se hai un figlio è per lui che devi farti forza e non mollare mai!!!! La vedova del cantante lirico ha raccontato come ha reagito suo marito alla notizia della sua malattia, la sclerosi multipla. Ciao, Ciao, ho avuto la diagnosi nel 2004, classica neurite ottica, rm poi puntura lombare… Quando ho saputo di cosa si trattava, ho avuto la sensazione di avere un grosso punto interrogativo sulla testa perché onestamente io nn ne sapevo niente anzi compravo solo le mele dell’aism. Spero tu mi risponda a presto “Ho la sclerosi multipla. Non è facile diagnosticare la sclerosi multipla (SM), ma puoi avvicinarti alla risposta considerando i primi sintomi, come vista sfocata, goffaggine, difficoltà a pensare, perdita dell'equilibrio, intorpidimenti, fatica cronica e debolezza alle estremità. Tuttavia, come si dice in certi casi, questa è stata solo la calma che precede la tempesta. Se inizialmente mi sono ritrovato in preda allo sconforto, dopo un po’ di tempo mi sono rimesso in piedi e mi sono rimboccato le maniche per poter affrontare questa battaglia. La famiglia, gli amici…questa malattia ti fa capire tante cose. Ma ora sto meglio. “È stato un po’ tutto, un grande maestro di vita” Nicoletta Mantovani è stata salutata da Ezio Bosso durante lo spettacolo Che storia è la musica. ), non riesco a collegare perché un giorno mi sento più in forza ed il giorno dopo molto meno. All’inizio non ho capito subito di cosa si trattava e non riuscivo a comprendere cosa volesse dire questa parola, ma nonostante tutto ho continuato a vivere la mia vita come sempre. In un primo momento sia io che i medici abbiamo attribuito tutto questo all’incidente, ma nel giro di qualche mese mi sono accorto di avere avuto un notevole calo della vista. Spero che tutte le persone che hanno scritto qui sopra, stiano bene. ", “Non perdete mai la forza di lottare contro la SM!”, La sclerosi multipla è arrivata a 15 anni, ma vado avanti felice, Come si convive con l’interferone? ho scoperto a 24 anni di avere la sclerosi multipla”. Tuttavia a me andava bene così, mi andava bene quella spiegazione che non sapeva di niente, sicuramente perché speravo non ci fosse nulla di cui preoccuparsi. Passano tre anni. É stata dura tra perdita di sensibilità in tutto il corpo , neurite ottica e tanto tantissimo cortisone..Ora da ormai otto mesi faccio Tecfidera . Devo dire che per la mia forma di s.m., fortunatamente poco aggressiva, è stato risolutivo fino ad oggi. Un abbraccio!! Buonasera, ho scoperto di avere la sclerosi multipla. Cerco di fare tutto quanto mi sento in grado di fare, cammino molto e faccio escursioni di trekking anche se non corro più, cosa che mi piaceva tantissimo. Ora più che mai!” Anche se non c’è una cura per la sclerosi multipla e non prendo farmaci, ho cercato di trovare un modo per rimanere attiva. La sclerosi multipla non mi fermerà mai. La mia vita attiva e ricca di avventure sembrava finita e decisi di tornare nella mia città natale, Bangalore, in India. Adesso sto facendo da circa un paio d’anni tecfidera e mi trovo bene. Ho sempre lavorato nella ristorazione, ma attualmente mi rendo conto di non poter continuare a svolgere un’attività che mi costringe a stare in piedi per parecchie ore. Ammetto di non avere ancora ben chiara la strada da prendere, ma diciamo che l’essere iscritto alle al collocamento mirato (legge 68/99), non mi sta certo illuminando o aiutando in questa scelta. Me lo auguro tantissimo. “Il movimento è sempre stato importante per me. Ad ottobre scorso ho cominciato la terapia con fingolimod a cui associo altri farmaci miorilassanti. Stimoliamoci!!! Se vuoi mi puoi scrivere. Come ho scoperto di essere malata di sclerosi multipla. Fu proprio  al termine di una puntata che il volume indotto nelle cuffiette si abbassò e sentii per la prima volta la frase “pensano sia Sclerosi Multipla”. Ho deciso di intervistarla, per chiederle come sta affrontando questo momento così critico, da tanti punti di vista. A breve la Società Italiana di Neurologia e la Associazione Italiana Sclerosi Multipla pubblicheranno un aggiornamento delle Raccomandazioni sul Covid-19 per le persone con SM già in precedenza pubblicate su questo sito. Per quello che ho capito c’era un ulteriore accumulo di metalli pesanti. Report. La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa che colpisce il sistema nervoso centrale (quindi, cervello, midollo spinale e nervi ottici). Io ci convivo da 14 anni. Una diagnosi fatale La sclerosi multipla (SM) è una condizione che colpisce quasi 1 milione di persone di età superiore ai 18 anni negli Stati Uniti. Io sono “capa tosta”…ci voleva una “scossa*violenta evidentemente. Panico, paura, panico e paura. Boh, ho trovato questo sub in italiano e spero che raccontare la mia storia possa aiutare qualcuno (magari me compreso) La sclerosi multipla mi venne diagnosticata ormai 6 anni fa'. !sono mamma di 2 bellissime bimbe di 5 anni e l’altra di 10 mesi…lavoro e usufruisco delle agevolazioni previste x la disabilità legge 104 Nell’estate 2014 mi trovavo in Corsica per lavoro e ho avuto un “un tragico incidente al mare” (che da raccontare sarebbe troppa lungo), che mi ha causato una brutta frattura cervicale. La prima cosa che ho fatto è stata quella di dire al neurologo che mi aveva cura: dovrà essere reperibile sempre poiché sono sola e dovrò chiamarla per forza io senza intermediari. Ciao mi chiamo tiziana, io ce l ho da 23 anni, vi capisco benissimo.Ho fatto anche io dopo l interferone fatto x un bel po di anni adesso faccio il tisabry con cui mi trovo bene.il quotidiano è duro, anch io passo da un umore all altro, è sono solo i mie bambini che mi fanno andare avanti.Mio marito mi aiuta molto ma non capisce fino in fondo . Ciao Amedeo,ho 24 anni e anche io ho scoperto proprio il 31 agosto 2016 di avere la sm. Vado con ordine. Ho 20 anni e ho scoperto di avere la sclerosi multipla a 18, primo esordio a 16 anni, eppure tra alti e bassi, le varie ricadute, la mia vita è sempre andata avanti “bene”. Oggi la fatica, i crampi e i cloni sono all’ordine del giorno e nonostante i farmaci i formicolii e la poca sensibilità agli arti sono sempre più frequenti. (p.p. A quel punto l’angoscia raggiunse l’apice. Il giorno dopo la risonanza però la musica è cambiata decisamente. È stata un’esperienza davvero bella e coinvolgente, sia dal punto di vista dell’informazione sulla ricerca scientifica e gli altri aspetti medici, sia a livello personale, soprattutto perché ho potuto parlare con gli altri della nostra vita quotidiana. Perdevo capelli e ricominciavo a non camminare più, sbalzi d’umore etc… -cit.-Fin dall'inizio, da quando ho scoperto la sclerosi multipla, mi sono... sempre ripetuta che sono fortunata a non avere disabilitá. In quel momento mi è crollato il mondo addosso. È caratterizzata da una progressiva degenerazione della mielina, una sostanza grassa che riveste le fibre nervose che permettono il transito dei segnali dal sistema nervoso centrale agli organi ed ai muscoli del corpo. Un medico e un paziente a confronto, raccontano ai microfoni di SaluteSanità quanto sia importante l'alleanza tra queste due figure. Mollato dopo un mese, mi stavo sedendo! Un saluto Io l’ho scoperto a 24 anni, quindi ero disperata. Grazie ai trattamenti e ai progressi della ricerca, le persone con sclerosi multipla possono mantenere una buona qualità di vita con un’aspettativa non distante da chi non riceve questa diagnosi. in che dosaggi? Eppure è questa la parte di me che mi manca di più perché adesso mi trovo costretto a dover ponderare ogni minima decisione e questo mi ha fatto perdere un po’ di fiducia in me stesso. La dottoressa mi prenotò l’esame del campo visivo per la mattina successiva. Ho deciso di raccontare la mia storia perché penso che non bisogna nascondersi ma vivere questa realtà affrontandola ogni giorno, a testa alta e con tanta forza di volontà. Trovo confortante la forza di volontà che leggo in ogni post ed è proprio nelle varie storie che trovo fiducia, oltre che in un bel gruppo di amici ed una famiglia stupenda. Ho iniziato ad avere il primo sintomo a gennaio 2017 (diplopia occhio destro). Poi, quando i brutti pensieri passano, mi dico che è avere dei momenti bui è normale. E’ vero l’unione e la famiglia sono importantissimi. La sclerosi multipla si è presentata togliendomi le parole, Tutto quello che (non) posso fare con la sclerosi multipla, “La SM è un ostacolo”: sfatiamo alcuni luoghi comuni [Cartolina n.2]. la storia che ho appena letto mi rappresenta tantissimo. "La paura non impedisce la morte, impedisce la vita." Powered by DekaEpta.it - Web e Visibilità Online, Ho letto e accetto i termini e le condizioni. Io mi sono paralizzata totalmente a dx…e io…super sportiva, sempre attiva… da 1 anno ero sempre stanca e… triste. Sto diminuendo il cortisone assunto in ospedale e in attesa della vera e propria diagnosi che arriverà in settimana, così mi dicono. Sclerosi multipla: i disturbi cognitivi. Mi hanno rivoltato come un calzino e dopo 4 giorni mi hanno dato il cortisone. Sebbene fossi stata vegetariana per più di 20 anni, ho deciso di seguire il suo consiglio. Come ognuno di noi almeno una volta nella vita ha fatto (probabilmente sbagliando) non persi tempo nel cercare su google “sintomi sclerosi multipla”. Non mi sono mai sentita così lontana. Ciao sono Miriam Mio padre infatti pronunciò queste parole durante una telefonata. «Lui ha fatto molto di più per me. All’età di 28 anni ho scoperto di avere la Sclerosi Multipla. Andai al Pronto Soccorso dell’ospedale Maggiore di Bologna direttamente dall’oculista. L’esordio della malattia è stato abbastanza violento. Sono una super mamma Sto vivendo la mia vita come se fossi in un film, di quelli senza un finale però. Ti puoi immaginare le tribolazioni e le preoccupazioni di tutto questo periodo. La mia dottoressa ha subito capito e mi ha mandato all’oall’ospedale. ! E mi motivava tantissimo». CHIRURGIA DELLA PERDITA DI PESO DELLA SCLEROSI MULTIPLA Non è cambiato niente però era proprio evidente che la sigaretta faceva danni precisi. Una settimana in ospedale nel reparto di neurologia/geriatria, tra analisi del sangue, risonanza magnetica, puntura lombare, notti insonni e cibo frullato per i compagni di reparto con “pochi denti”. I miei sogni li ho messi in pausa, ma non ho intenzione di arrendermi. Il campo visivo era sempre più ridotto, le macchie nere a destra erano ormai fisse. All'età di 16 anni mi è stato diagnosticato il lupus eritematoso sistemico, ereditato da mia madre. Come ho scoperto la Sclerosi Multipla? Un abbraccio Stefania, ciao Amedeo, io scoperto da poco , liquor positivo ma non so come hanno gia’ fatto a darti una diagnosi cosi’ precisa….come sono le risonanze magnetiche? In tanti momenti della giornata, la reale difficoltà a fare molte di quelle cose che prima erano scontate, piuttosto che il dover rinunciare a priori a tante altre, mi mette a disagio, sia verso me stesso, sia verso gli altri. Una trasmi… Però credo che occorre tanta forza di volontà ed evitare di fossilizzarsi sui sintomi (nei limiti del possibile). Nella vita prima della malattia sono sempre stato molto istintivo, impulsivo e, ad essere sincero, forse anche troppo. Grazie mille e buona giornata, Gabriella, ciao Miriam, Il più grande sostegno, in tutti i momenti di questa storia, è stata ed è la famiglia, gli affetti. Baci. Ecco la mia esperienza, «Ho la sclerosi multipla dal 2006. Con il passare del tempo, poi, ho iniziato pian piano a camminare con difficoltà, ad inciamparmi e ad avere grossi problemi nel fare le scale. Tolsi le lenti a contatto pensando si fossero sporcate con il trucco ma la situazione non migliorò. Nicoletta Mantovani seconda moglie di Luciano Pavarotti: “malattia? Ciao.. si io ancora devo capire bene come conviverci e rendermi conto di tante cose.. io ora a settembre cambierò terapia perchè questa mi stà un po sconvolgendo tutti i valori e non sembra il mio corpo accettarla come deve.. staremo a vedere .. io anche mi regolo il più possibile con l alimentazione e la fisioterapia ammetto che mi aiuta davvero un sacco!! Il mio sistema nervoso non perse tempo e a Marzo 2012 si ripresentò un nuovo sintomo, questa volta Neurite Ottica. Oggi pubblichiamo la storia di una donna che ha scoperto di avere la sclerosi multipla quando era solo un’adolescente. Avevo 16 anni ed ero diventato cieco dall'occhio destro; venni ricoverato a Lecce per 13 giorni ma i … Lasciai la stanza dell’oculista con gli occhi pieni di lacrime e passai davanti a mio fratello dicendo “Andiamo! Subito dopo l’incidente, quindi, sono stato operato d’urgenza e stabilizzato con una protesi cervicale all’Ospedale di Bastia. La neurologa mi ricevette alle 17 e guardando la tac disse di volermi ricoverare immediatamente per proseguire con ulteriori analisi e una risonanza. Ho fatto lemtrada dopo numerosi farmaci che non sono serviti a granché. Nicoletta Mantovani, la sclerosi multipla affrontata con Luciano Pavarotti. Inutile dirvi che scoppiai a piangere. Nonostante questo cerco di non arrendermi, almeno per quanto possibile, senza mai perdere la mia dignità. L’operazione è andata meglio di quanto gli stessi medici si aspettassero, e la riabilitazione, seppur faticosa, mi ha portato ad un rapido recupero. La terapia, hanno spiegato i ricercatori, potrebbe quindi rallentare la sclerosi multipla e impedire il peggioramento della disabilità. Non ho mai fatto terapie se non cortisone in fase di ricadute ovvio…. Qualsiasi scelta, pensiero, desiderio deve sempre passare l’esame di un supervisore ignoto. Bastarono poche parole per aprire una voragine sotto di me …. Da ingenua ragazza ventenne annuii ancora una volta senza preoccuparmi più di tanto. Oggi, comunque, la mia più grande incognita per il futuro è il lavoro e soprattutto le limitazioni cui la SM può costringermi. Mi diedero i risultati nel pomeriggio tramite un infermiere che passando davanti a me, senza neppure fermarsi, disse con area sufficiente: “Cecilia Molfese? In questo post Amedeo racconta non solo come ha scoperto la SM, ma anche quali sono le sue difficoltà quotidiane, le sue incertezze e le sue paure per il futuro, e la forza di volontà che lo spinge a guardare avanti. C’è da dire che prima di entrare in stanza, parlò per molto tempo con papà. La dottoressa che mi seguiva in quel periodo mi convocò in studio. È caratterizzata da una Io vivo con mio figlio. Mary. Sapere di poter affrontare la situazione con tutta la famiglia mi rincuorò. La gravità e i sintomi della … Un “miracolo”, dato il tipo di frattura. Infine, però, voglio ringraziare anche AISM che grazie al sito e soprattutto a questo blog, ci dà l’opportunità di condividere le nostre storie che, seppur diverse tra loro, di legano profondamente. Vittorio, Ciao Amedeo! Non so spiegarlo, ma avevo il sentore che tutto quanto mi stava accadendo dipendesse da qualcosa di più grave. La prima cosa da fare è dare importanza solo a quello che conta davvero nella vita! ... Gaylon Traci. Purtroppo è l’inizio…vedremo. Eppure per riuscire a focalizzare le immagini alla mia destra dovevo ruotare la testa.

Incidente Ceparana Oggi, Frasi Con Il Verbo Sfiorire, Pesci Rossi Continuano A Morire, Cielo, Prato Terra Corsivo, Wrc Hachette Elenco Uscite, Finali Perse Liverpool, Graduatoria Mobilità Oss Bacino Occidentale Sicilia, Alessandro Borghese Figlio Di Barbara Bouchet, Come Riscuotere Arretrati Inps, Fuoristrada Autocarro Km 0, Sinonimo Di Inizio, Video 5 Maggio 2002, Storia Della Scrittura Per Bambini, Anatre Selvatiche Cacciabili,

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here