Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Il nocillo: la tradizione di San Giovanni

Il nocillo: la tradizione di San Giovanni

Sta per arrivare il 24 Giugno, giorno in cui si festeggia San Giovanni Battista, Santo molto amato in Campania, che porta con sé, come ogni festa che si rispetti, un cibo o meglio una bevanda che rappresenta la sua “storia”.
Si narra infatti, che la notte tra il 23 e il 24 Giugno, sia la sera giusta per raccogliere le noci, per fare il “Nocillo” o “Nocino” , il liquore, che si prepara nel periodo di Giugno, e poi si beve e degusta per tutto l’inverno.
La storia del nocillo è ricca di storia e leggenda, ma la cosa certa è che per ottenere un buon nocino bisogna usare le noci verdi che si raccolgono a San Giovanni prima che queste maturino e non possano più essere utilizzate per preparare questo gustoso liquore.
Il noce, porta con sé un alone di mistero, legato alla leggende di streghe e incantesimi, che si trasmise alla preparazione del liquore. La leggenda vuole che la donna più esperta nella sua preparazione, salisse sull’albero a piedi scalzi e raccogliesse le noci migliori, servendosi delle sole mani e senza staccare la buccia.
Lasciate alla rugiada per un’intera notte, si metteva in effusione il giorno dopo insieme allo zucchero e all’alcool puro.

noci

Noci. Foto da Flickr

Ingredienti:

Per preparare un buon nocillo come da tradizione, occorrono 24 noci, 1 litro di alcool puro al 95% 700 gr di zucchero.

Procedimento:

Lavate le noci e tagliate in 4 spicchi, mettetele a macerare con l’alcool e lo zucchero e alcuni aromi come cannella, limone o chicchi di caffè, ma in piccole quantità, per non cambiare il sapore ( gli aromi sono facoltativi )
Chiudete ermeticamente il barattolo di vetro ed esponetelo al sole per i primi 40 giorni, ritirandolo durante la notte, ricordandovi di aprire il barattolo per ossigenare e mescolare il prodotto almeno per i primi due mesi.
Alla fine dei 40 giorni, filtrate il prodotto anche due volte se è necessario, e imbottigliatelo. Lasciatelo in un luogo freddo e buio per almeno due mesi.
Normalmente il nocillo viene assaporato durante la Vigilia di Natale.
Un liquore ricco di storia e tradizione, di mistero e leggenda.

About Mariateresa Lombardi

Si occuperà degli aspetti gestionali dell’impresa e della progettazione dell'offerta turistica-culturale. Inoltre avrà cura della ricerca e gestione dei contatti con eventuali clienti coordinando le attività promozionali ed informative. Mariateresa Lombardi studentessa in Turismo , ha forte conoscenze del territorio e del sistema di comunicazione . Ama viaggiare e scoprire posti e tradizioni nuove .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati