Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Mozzarella di bufala : alcune curiosità che non puoi non sapere

Mozzarella di bufala : alcune curiosità che non puoi non sapere

Dai primi piatti alla pizza, dai panini ai secondi, la mozzarella è uno degli ingredienti più utilizzati all’interno delle ricette della tradizione gastronomica Italiana, tanto da essere uno dei nostri simboli anche all’estero.

Ma  sei sicuro di conoscere tutti gli abbinamenti e le curiosità che la riguardano?

Ciliegine di Bufala

Ciliegine di Bufala. Foto Caseificio Martone

Ecco alcune cose che non puoi non sapere:

1.La mozzarella è il formaggio fresco più consumato in Italia

Si stima che le vendite complessive di questo formaggio siano di circa 1 miliardo di euro.  La vendita delle mozzarelle arriva a coprire circa il 20% delle vendite di tutti i formaggi comprati dagli italiani. Questo significa anche che circa il 95% degli italiani la consuma almeno una volta al mese.

2. La mozzarella è un formaggio antico ed era già nota nel Rinascimento

La mozzarella ha origini antiche e la si trova citata con questo nome nel 1570 nel manuale di cucina di Bartolomeo Scappi, cuoco della corte papale. Il termine deriva dal verbo “mozzare” con cui si indica la caratteristica operazione che il mastro casaro compie per produrne le diverse forme.

3. La mozzarella abbinata con la frutta è spettacolare

Vi sembra un abbinamento strano? Provare per credere. La mozzarella infatti è ottima per realizzare simpatici e gustosi spiedini, per le vostre cene o per i vostri aperitivi con gli amici,  insieme a fragole e pompelmo, oppure a fettine insieme a kiwi e insalata verde. Inoltre, la si può alternare con more o anguria, cubetti di pesca e di melone, e acini di uva.

4. E’ il formaggio più diffuso all’estero

La mozzarella “Made in Italy” rappresenta uno dei formaggi più esportati all’estero. I suoi consumi sono in continua crescita sia in Europa ma anche in altri Stati più esotici, come il Brasile, l’Argentina, il Canada, la Nuova Zelanda e la Corea del Sud. Se si guarda alla classifica mondiale dei consumatori di mozzarella l’oro va agli Stati Uniti, l’argento spetta al Brasile,  all’Italia spetta la medaglia di bronzo. In quarta posizione c’è la Germania e in quinta il Canada.

5. La mozzarella di bufala è un prodotto DOP

La mozzarella di bufala ha ottenuto il marchio DOP con regolamento CE 1017 nel 1996. Questo significa che è un prodotto con denominazione di origine protetta, contrassegnato da un apposito bollino che lo identifica.

6. Come conservare la mozzarella 

Iniziamo a specificare che la mozzarella non va in frigorifero, ne in inverno ne in estate. Va conservata ad una temperatura di circa 20° e non va tolta dal siero di conservazione, fino al consumo. Una volta tagliata va mangiata, oppure lasciata a fette, non immergerla di nuovo nel siero. Non va mai congelata.

Inverno: prima del consumo immergetela per almeno 10 minuti in acqua tiepida (30°- 35°)

Estate: prima del cinsumo immergetela per almeno 10 minuti in acqua fresca

 

Fonte Caseificio Martone Vincenzo

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 664 iscritti

About Mariateresa Lombardi

Si occuperà degli aspetti gestionali dell’impresa e della progettazione dell'offerta turistica-culturale. Inoltre avrà cura della ricerca e gestione dei contatti con eventuali clienti coordinando le attività promozionali ed informative. Mariateresa Lombardi studentessa in Turismo , ha forte conoscenze del territorio e del sistema di comunicazione . Ama viaggiare e scoprire posti e tradizioni nuove .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati