Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Dopo la pizza anche il pane campano nel patrimonio Unesco?

Dopo la pizza anche il pane campano nel patrimonio Unesco?

Dopo il riconoscimento dell’arte dei pizzaioli, la Campania non lascia, anzi raddoppia candidando “l’arte, la lavorazione e la tradizione del pane nell’area vesuviana, e in particolare a San Sebastiano, nel patrimonio immateriale dell’umanità dell’Unesco seguendo il percorso tracciato dall’arte dei pizzaioli napoletani”.  

[amazon_link asins=’B000J34HN4,B074M5MCWG,B000JNKABW’ template=’ProductCarousel’ store=’uyutiuiiu-21′ marketplace=’IT’ link_id=’6c270357-16f3-11e8-9950-cf2efda2d0d5′]

Il Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli, in una riunione avvenuta un pò di giorni fa, ha incontrato  il consigliere del Presidente per i rapporti della Regione con l’Unesco, l’ambasciatore Francesco Caruso, parlandogli del progetto di inserire anche la lavorazione del pane tra i beni immateriali dell’Unesco.

Pane

“Proprio in queste settimane, dalla Francia è partita una richiesta analoga per la baguette, e di certo la lavorazione del pane che viene fatta a San Sebastiano non è seconda a quella alla base della produzione del pane francese –Borrelli ha inoltre sottolineato che – grazie alla collaborazione dell’Unipan, l’associazione dei panificatori, stiamo già mettendo insieme tutte le notizie storiche e culturali per arrivare alla stesura della proposta ufficiale. Inoltre si sta concretizzando la realizzazione della cittadella del Pane a San Sebastiano al Vesuvio finanziata dalla Regione Campania e realizzata sempre a San Sebastiano al Vesuvio in un bene sequestrato alla camorra”.

Sappiamo bene che a Napoli il pane, come la pizza, sono venerati e portano con se, storie e tradizioni. Sapete ad esempio perchè non va mai messo il pane capovolto sulla tavola? 

Oggi la Campania vanta ben 9 riconoscimenti, e chissà se nel 2018 arriverà anche il decimo.  Staremo a vedere.

About Mariateresa Lombardi

Si occuperà degli aspetti gestionali dell’impresa e della progettazione dell'offerta turistica-culturale. Inoltre avrà cura della ricerca e gestione dei contatti con eventuali clienti coordinando le attività promozionali ed informative. Mariateresa Lombardi studentessa in Turismo , ha forte conoscenze del territorio e del sistema di comunicazione . Ama viaggiare e scoprire posti e tradizioni nuove .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

{wpFooter} {!$options->theme->footer->customJsCode}