La moda del PANARO. Come fare la spesa a Napoli

Un cestino di vimini da "calare" dal balcone, riempire e ritirare su. A Napoli il Panaro è lo strumento utilizzato per fare la spesa

0
115
Panaro
Panaro

Un cestino di vimini da “calare” dal balcone, riempire e ritirare su. A Napoli il Panaro è lo strumento utilizzato per fare la spesa. Che si abiti al primo o al quarto piano, poco importa, la comodità di trasportare oggetti senza scendere le scale ha fatto nascere questo trasporto creativo.

Ed ecco che nei tempi del coronavirus e dell’impossibilità di scendere di casa, le nostre nonne hanno rispolverato questo oggetto. Il garzone del minimarket o un nipote di buona volontà va a fare la spesa e la distribuisce nei cestini penzolanti dai balconi. Con il Panaro viene anche pagata la spesa con tanto di resto. Insomma, un servizio completo.

Il termine panaro deriva da panarum che stava ad indicare un cesto nel quale riporre il pane. E’ proprio da questa parola che nasce il sostantivo italiano paniere.
Il paniere, inoltre, è stato spesso utilizzato anche come contenitore per la racconta della frutta e della verdura poiché, grazie al suo robusto manico, era facile da appendere ai rami degli alberi.

Panaro
Panaro

Il panaro è anche protagonista di un detto popolare napoletano “avimmo perduto ‘a Filippo e ‘o panaro”?

Questa espressione si usa per indicare quelle situazioni in cui, a causa dell’indecisione tra due cose, le si perdono entrambe.

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 581 iscritti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here