Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

La Minestra maritata Napoletana

La Minestra maritata Napoletana

La minestra maritata è un piatto tipico della tradizione campana, cucinata durante il periodo invernale, perché calda e succulenta, è immancabile il giorno di Natale sulle tavole campane. La Minestra è definita maritata perché mai nessun matrimonio fu così perfetto, dove carni e verdure si sposano perfettamente tra di loro, uno dei matrimoni più riusciti in questo mondo.

E’ un piatto dalla lunga preparazione, e come ogni ricetta  tradizionale, porta con sè molte varianti da città in città, ma anche da casa a casa, ognuno con la propria ricetta e il proprio modo di prepararla, ma tutti non possono fare a meno di alcuni ingredienti fondamentali e insostituibili. La minestra maritata ha una preparazione molto lunga, ma la sua realizzazione non è così complessa come si pensa, un pò di attenzione e qualche cura dei dettagli e il risultato è ottimo.

Cavolo nero. Foto da Flickr

Ingredienti:

Per le carni:

500 gr di cotenna di suino

350 gr di salsiccia

650 gr di costatine di maiale

550 gr di piedino di maiale

500 gr di gallina

Per le verdure:

650 gr di scarola riccia,

650 gr di cavolo nero

550 gr di cicoria

550 gr di bietola

Condimento:

sale, pepe nero, parmigiano reggiano, olio

Procedimento:

Iniziamo la preparazione della nostra minestra maritata, lunga ma non così tanto difficile come si pensa.

Tagliate la carne a pezzetti e il piedino dividetelo a metà.

Per non appesantire troppo il brodo, io preferisco fare due cotture diverse delle carni. Prendete due pentole capienti, riempitele di acqua, salate e calate la cipolla, il sedano e la carota. In una calate le carni più magre, nell’altra calate le carni più grasse, aspettano che cuciano per circa un’ora.

Una volta cotte, scolate le carni più grasse, eliminate le ossa e tagliatele a pezzi più o meno grandi a seconda del gusto, buttate l’acqua di cottura. Per le carni più magre invece, filtrate il brodo di cottura, e eliminate le ossa della carni, conservando solo la parte di carne.

Nel frattempo che il brodo di carne arrivi ad ebollizione, pulite le verdure, e cominciate a sbollentarle separatamente.

Lasciate intiepidire il brodo e ponetelo in frigorifero, ricoperto da pellicola per almeno 20 minuti ( la parte più grassa del brodo, tenderà a consolidarsi sulla superficie, eliminatela e riponete la pentola sul fuoco).

Calate tutte le carni, le verdure e lasciate cuocere per una mezzora, affinché gli ingredienti si sposino tra di loro, assaggiate e se necessario aggiustate di sale.

Spegnete, lasciate intiepidire per una ventina di minuti. Aggiungete il pepe e l’olio a crudo e servite con una gratta di parmigiano.

Buon appetito.

 

 

 

 

About Mariateresa Lombardi

Si occuperà degli aspetti gestionali dell’impresa e della progettazione dell'offerta turistica-culturale. Inoltre avrà cura della ricerca e gestione dei contatti con eventuali clienti coordinando le attività promozionali ed informative. Mariateresa Lombardi studentessa in Turismo , ha forte conoscenze del territorio e del sistema di comunicazione . Ama viaggiare e scoprire posti e tradizioni nuove .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati