Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Jay e la sua visita a Napoli

Jay e la sua visita a Napoli

 

Visita a Napoli

Visita a Napoli. Foto da Wikipedia

Cantava Pino Daniele:

“Napule è mille culure

Napule è mille paure

Napule è a voce de’ criature

Che saglie chianu chianu

E tu sai ca’ nun si sulo”

Jay non deve scoprire, Jay qui già conosce e vive. Affascinato dalla sua città sin da piccolo, sgattaiolava per le strade e restava senza fiato di fronte alle mille cose che questa terra offre. Guardava entusiasta l’immensità del Palazzo Reale, giocava a pallone a Piazza Plebiscito, girava per Spaccanapoli ascoltando le classiche canzoni napoletane che si udivano dalle finestre delle vecchie signore! Ricorda ancora una delle prime gite a Pompei, città sepolta dall’eruzione del Vesuvio dove il tempo sembra essersi fermato, consentendo a ogni visitatore di fare un tuffo nel passato. Insieme a Ercolano e Torre Annunziata, Pompei forma un’Area archeologica, inserita tra i 50 siti italiani tutelati dall’Unesco nella World Heritage List. Come ogni ragazzo napoletano il nostro omino ha passato le sue serate girovagando per Mergellina mangiando pizza, passeggiando per Via Caracciolo gustando sfogliatelle calde appena sfornate, trascorrendo le notti a vivere una città che di notte diventa ancora più affascinante. Lo spettacolo che offre Posillipo, è un’immagine che difficilmente si dimentica nella vita. Non andare in visita a Napoli e non perdersi almeno per una volta nella bellezza della Costiera Amalfitana, Maiori, Minori … luoghi di incanto e magia. Lungo la costiera scorre un percorso chiamato Sentiero degli Dei che collega Agerola, un paesino sulle colline della Costiera, a Nocelle, frazione di Positano situata alle pendici del Monte Pertuso.

Amante del mare ed esperto navigatore il nostro Jay fin da piccolo amava le sue gite in barca, navigando tra le sue amate isole Capri, Ischia e Procida, e immergendosi nelle acque tra i Faraglioni.

Ricorda ancora oggi, una visita a Napoli sotterranea, una grande rete di cunicoli che si diramano in tutte le direzioni, una sorta di città sotto la città.

Trascorrendo le giornate per Napoli e dintorni, il nostro amico si ritrova per la zona dei Campi Flegrei, un insieme di vulcani ormai spenti, che formano una grande caldera. Proprio per la passione che gli nasce per la vulcanologia, il nostro Jay si avventura presso il Vesuvio, un colpo d’occhio di insolita bellezza nel panorama del golfo. Il nostro piccolo viaggiatore, si appresta ad affrontare quell’ultimo percorso, che lo porterà ad arrivare alla grande bocca del nostro vulcano. Salendo, con fatica il sentiero, Jay ci lascia con l’immagine di quel grande cratere che si trova dinanzi a lui, ma soprattutto con la veduta di un posto unico al mondo, quella di Napoli dall’alto, tra luci, stelle e un mare che sembra formare una sola cosa con il cielo…. quasi a rappresentare la vastità della nostra terra! Ecco il racconto di una visita a Napoli, città complessa ma meravigliosa ….

Ogni viaggiatore che parte per una visita a Napoli prende un po’ di questa terra e la porta con sé.

Goethe viaggiando per mille luoghi, difronte la bellezza di Napoli, la lascia con una sola frase che racchiude tutto:

“Vedi Napoli e poi muori …”

About Mariateresa Lombardi

Si occuperà degli aspetti gestionali dell’impresa e della progettazione dell'offerta turistica-culturale. Inoltre avrà cura della ricerca e gestione dei contatti con eventuali clienti coordinando le attività promozionali ed informative. Mariateresa Lombardi studentessa in Turismo , ha forte conoscenze del territorio e del sistema di comunicazione . Ama viaggiare e scoprire posti e tradizioni nuove .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati