Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Riccia, frolla o Santa Rosa! Spesso questo è il dilemma per scegliere il dolce più famoso della Campania, pensate che ora la sfogliatella si fa anche con il gelato.  Ma una cosa è certa e la sfogliatella Santa Rosa è stata inventata nel monastero di Conca dei Marini nel ’700. Lo sapevate?

Ma come è nata esattamente la sfogliatella Santa Rosa?

La tradizione vuole che un giorno, dopo aver preparato il pane, la suora addetta alla cucina, si trovò con un avanzo di farina di semola cotta nel latte. Non sapendo come sfruttarlo pensò di aggiungervi alcuni ingredienti che abbondavano in dispensa, tra cui frutta secca, liquore al limone, strutto e vino bianco, e dello zucchero. Ne ottenne una frolla dolce da cui ricavò due sfoglie, all’interno delle quali mise il ripieno precedentemente preparato. Infine, diede all’involucro la forma di cappuccio di monaca e lo fece cuocere nel forno. Nacque così la celebre sfogliatella santa Rosa, diventata nei secoli la regina della pasticceria campana nelle varianti riccia e frolla. Al dolce venne dato il nome della santa a cui era dedicato il convento e la tradizione tramanda che il giorno della festa di santa Rosa il dolce fosse donato a tutti i cittadini di Conca dei Marini.

Per più di un secolo la ricetta della sfogliatella santa Rosa è rimasta gelosamente custodita all’interno delle mura del monastero di Conca dei Marini. Fu solo nei primi anni del XIX secolo che un oste napoletano,Pasquale Pintauro, titolare di un’osteria in via Toledo, a Napoli, riuscì ad ottenere la ricetta originale della santarosa. Pintauro ebbe poi un’illuminazone commerciale, da oste divenne pasticciere e la sua osteria si convertì in un laboratorio dolciario: fece successivamente una leggera variazione sul tema, eliminando la crema pasticciera e l’amarena, e sopprimendo la protuberanza superiore a cappuccio di monaca. Era nata la sfogliatella.

Una storia straordinaria che ogni anno viene ricordata a Conca dei Marini grazie ad un “percorso gastronomico”, che quest’anno si svolgerà il 26 settembre.

Santarosa Pastry Cup

Santarosa Pastry Cup

 

Potrebbe interessarti