Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Da venerdì 8 a domenica 10 novembre 2019, Capitignano, borgo di Giffoni Sei Casali, in provincia di Salerno, si vestirà a festa, come d’abitudine, in occasione delle celebrazioni legate al Patrono, San Martino.

“E’ un rito che si compie e vede l’intera comunità unirsi con l’obiettivo comune di accogliere e raccontare la nostra cucina e i nostri prodotti tipici”, sottolinea il presidente dell’Associazione San Martino Vescovo, Giovanni Di Muro.

“San Martino: castagne e vino” rappresenta, da anni, un consolidato appuntamento con le tipicità locali e l’artigianato, grazie al supporto di un gruppo di volontari formato da oltre 50 persone, dai 13 agli 80 anni.

San Martino Castagne e Vino

San Martino Castagne e Vino

Tra le stradine e lo spazio antistante la Chiesa Madre saranno allestiti piccoli stands artigianali, un’area ristoro, mostre fotografiche e di pittura, nonché gli spazi dedicati alla musica popolare (in programma tutte le sere) e alla solidarietà.

Il ricco menù prevede ziti con braciola e cavatelli con fagioli e castagne, la sfrionzola, il cuzzitiello con soffritto, i panini con broccoli e salsicce, la milza, la cagliata ed il caciocavallo impiccato. Non mancheranno dolci artigianali a base di nocciole e castagne, caldarroste e vino paesano. In particolare, sarà possibile gustare due tipicità dolciarie realizzate per la festa: le crespelle, ovvero crostate di castagna e nocciola, e i calzoncelli ripieni di Pera Pericina (presidio Slow Food).

Anche quest’anno, oltre ad avere la possibilità di cenare nel borgo tutte le sere, “San Martino castagne e vino” dà appuntamento al pranzo domenicale, a partire dalle ore 12:30, al costo simbolico di 10 euro.

Solo in occasione dei tre giorni di festa, inoltre, sarà possibile visitare il campanile della Chiesa di San Martino Vescovo, da cui è possibile godere di un paesaggio mozzafiato sui Monti Picentini fino al mare, e la cripta all’interno della Congrega.

Potrebbe interessarti

{wpFooter} {!$options->theme->footer->customJsCode}