L’“Ironia. La danza della parola” è il tema intorno al quale prenderanno forma gli incontri della XXVedizione di “Positano 2018 Mare, Sole e Cultura”, la rassegna letteraria, presieduta da Aldo Grasso e inclusa tra “Le Città del Libro”, il progetto promosso dal Centro per il Libro e la Lettura, dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura e dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), in programma in una della località più belle della Costiera Amalfitana, dal 23 giugno al 13 Luglio 2018.

“L’ironia non è solo un modo di parlare ma anche di vivere. – scrive Giulio Giorello – Ci permette di sfuggire con un sorriso alle prevaricazioni di dogmatici e intolleranti; ma soprattutto ci ricorda che non dobbiamo rinchiuderci da soli nelle prigioni dei nostri dogmatismi e delle nostre intolleranze. Solo così l’ironia può diventare una pratica di liberazione: la danza della parola che, con leggerezza, gioca con i significati del linguaggio, delle emozioni, delle stesse istituzioni del mondo che conosciamo. Ci insegna a servircene per la gioia dell’intelletto, ma rifiuta di diventarne schiava. Qualche volta è uno sforzo che può costare caro, come hanno provato sulla loro pelle figure come Socrate o Giordano Bruno, il cui sacrificio ha però aperto orizzonti nuovi”.

Positano 2018  Mare, Sole e Cultura

Positano 2018
Mare, Sole e Cultura

L’inaugurazione è prevista per sabato 23 giugno a Palazzo Murat alle ore 21.00.

Ospiti della serata, Pinuccio, autore di TRUMPADVISOR (Mondadori) e Francesco Sole, autore di #TI AMO (Mondadori) che, insieme a Aldo Grasso, Presidente della Rassegna Letteraria, e Giulio Giorello daranno vita ad una riflessione su “Le parole ai tempi dei social”: una serata dedicata alle moderne forme di narrazione e di sperimentazione attraverso il web dalla poesia alla satira, passando per Youtube,

Mercoledì 27 giugno alle ore 21.00, presso la Terrazza dell’Hotel Le AgaviAlessandro Barbano, autore di TROPPI DIRITTI (Mondadori), insieme a Valerio Caprara e Biagio De Giovanni, indagherà “Le parole della crisi italiana”: ciò che si definisce «dirittismo» è una malattia che esibisce un sintomo ormai sotto gli occhi di tutti che porta allla crisi della delega, ossia la rinuncia a qualsiasi mediazione tra gli interessi di uno o di pochi e quelli di tutto il corpo sociale.

Giovedì 5 Luglio alle ore 21.00, presso la Terrazza Marincanto, due voci uniche, che cresceranno fino a trasformarsi in poesia, si confronteranno su “Le parole della narrazione”. Valentina Farinaccio, autrice de LE POCHE COSE CERTE (Mondadori) e Nora Venturini, autrice de LUPO MANGIA CANE (Mondadori) daranno forma ad una serata dedicata agli interrogativi dell’esistenza con la partecipazione straordinaria di Giulio Scarpati.

Martedì 10 Luglio alle ore 21.00, presso il Blu BarAntonella Cilento, autrice di MORFISA O L’ACQUA CHE DORME (Mondadori), Cinzia Tani, autrice di FIGLI DEL SEGRETO (Mondadori) e Antonio Monda, autore di IO SONO IL FUOCO (Mondadori), tra colpi di scena, intrighi e racconti che si ispirano alla storia e che la tradiscono, si avventureranno tra “Le parole della storia”, una serata dedicata all’inesauribile capacità umana di inventare trame e personaggi.

Venerdì 13 Luglio alle ore 21.00, presso il Covo dei SaraceniGennaro Sangiuliano, vice direttore TG1 e autore di TRUMP (Mondadori), insieme a Giuseppe MalaraRino Sica e Armando Siri  analizzerà le parole e ombre della politica internazionale: una serata dedicata alle contraddizioni dell’America di oggi – sospesa tra neoisolazionismo, rigurgiti razzisti e lotta globale al terrorismo – ma anche alla grave crisi di sovranità in cui sembrano precipitate le nostre democrazie.

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 471 iscritti