A Napoli, dal 7 al 9 dicembre, arriva l’International Street Food di Natale, un viaggio lungo lo stivale, alla scoperta della cucina più verace, fatta di ingredienti poveri ma saporiti e genuini.

Piazza Dante dalle 12:00 alle 24:00, diventerà un salotto a cielo aperto, dove saranno protagonisti circa 30 botteghe che difendono con caparbietà e orgoglio i loro cibi di strada. Impastano, friggono, infornano, arrostiscono come se fossero tra le mura dei loro laboratori d’origine immutando così la passione per la buona cucina.

International Street Food di Natale

International Street Food di Natale

“Bastano acqua, farina, olio e pomodoro per creare tante specialità come i maccheroni e la pizza simboli della cucina italiana nati proprio come cibo di strada, e New York con i carretti di Hot dog, Istanbul con i chioschi del Kebab o le creperie sui boulevard di Parigi siano i luoghi simbolo dello Street Food.

Per rimanere in Italia basta ricordare che a Napoli, per la pubblica via, si mangiavano i maccheroni e la pizza a portafoglio, in Valle d’Aosta la polenta con il lardo di Arnad, in Liguria la focaccia di Recco, la farinata o la panissa genovese, in Emilia Romagna la piadina o lo gnocco fritto senza dimenticare il pinzone di Ferrara.
Ma il palato è esigente e nonostante il salotto a cielo aperto del centro storico, un buon viaggio che si rispetti ci deve far spaziare almeno con il gusto anche verso altre parti del mondo: Francia, Svezia, Olanda, Sud america, ecc..
Affianco a questi cibi, che rappresentano la tradizione culinaria italiana, grandi chef stellati hanno sviluppato progetti ispirati proprio al cibo di strada realizzando strutture su ruote di rinomato design che appagano non solo il palato ma anche la vista.” Fonte Pagina Facebook “International Street Food Italia
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 471 iscritti