Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Come ogni week end torna l’appuntamento con gli eventi e gli appuntamenti da non perdere in Campania. Con l’arrivo dell’estate la voglia di uscire di casa è sempre più forte e quale occasione migliore di trascorrere un week end in Campania tra eventi e cose sempre nuove da fare e da vedere. Dalle sagre dei prodotti tipici, alle città e borghi da visitare, fino alle più classiche scampagnate, sono tanti i motivi per non restare in casa. Il mese di luglio è l’ideale per per trascorrere giornate al mare , visitare splendide città e andare alla caccia di specialità locali.

Ecco gli eventi del weekend da non perdere dal 5 al 7 luglio.

Sagre ed eventi

Salsiccia e friarielli

Sagra del Friariello – Borgo di Trasaella (5 – 7 luglio)

– Pietrarsa Express (Fino al 1 dicembre)

In kayak nelle acque della Costiera (29 – 30 Giugno – 6 – 7 – 13 – 14 luglio)

– Caravaggio in mostra – Museo di Capodimonte (12 aprile – 14 luglio)

– Programma Teatro San Carlo ( fino a Novembre)

– Sagra delle pennette all’Ogliarese – Ogliara (5 – 9 luglio)

– Sagra delle patate – Angri (5 – 9 luglio)

La Damigella Del Re Roccarainola – Roccarainola (5 – 7 luglio)

– Sera Passaie – Forino (5 – 7 luglio)

Sagra degli Antichi Sapori –  Pignataro Maggiore (4 – 8 luglio)

– Sagra del cinghiale – Dugenta (7 giugno – 7 luglio)

– Chiana – San Lorenzello (6 – 7 luglio)

Idee per una gita fuori porta…

summonte

Vista sul borgo di Summonte

Borgo di Summonte

Summonte è compreso nella lista dei Borghi più belli d’Italia, questo di sicuro non stupisce per la bellezza del posto. Il borgo è caratterizzato da un suggestivo centro storico, circondata dal verde del Paternio. Le stradine del paese conducono fino alla pizza principale, dove atende i visitatori il famoso albero di tiglio, che con i suoi 240 anni, i 34 metri di altezza è stato inserito dal Corpo forestale dello Stato tra gli “alberi monumento d’Italia”.

Roscigno Vecchia

Il paese si divide in due parti: Roscigno Vecchia e Roscigno Nuova. Oggi, vi vogliamo parlare di Roscigno Vecchia, un piccolo borgo fantasma, completamente disabitato a causa delle continue frane. Nel Borgo di Roscigno, oggi vive solamente un uomo, Giuseppe Spagnuolo, il cui intendo è salvaguardare il paese, e che racconta ai turisti che vi approdano, la sua storia, un luogo dove tutto sembra rimasto immobile.

Una giornata allo Zoo

In passato criticato per lo stato di abbandono e addirittura chiuso. Lo zoo di Napoli sembra aver trovato una via d’uscita risorgendo a nuova vita e diventando un luogo dove passare delle giornate piacevoli a contatto con la natura per tutta la famiglia. Il fenicottero rosa, la gru, l’elefante, i cuccioli di canguro, il leone, gli orsi polari, 21 ettari per ridare forma allo zoo come un moderno Bioparco. Finalmente i bambini di tutte le età possono  tornare ad ammirare gli animali in città, senza nessuna gabbia e spazi angusti. Ma non solo lo zoo è diventato anche digitale, infatti, scaricando l’App ufficiale, è possibile giocare ed imparare e condividere l’esperienza con i propri amici sui Social Network.

Calitri

Situato lungo le rive del fiume Ofanto, in provincia di Avellino, alzando lo sguardo verso la montagna, noterete un borgo dalle sembianze di un presepe: Calitri. 

Questo incanto di “paesinio”, è caratterizzato da mille sfaccettature: stradine che salgono e scendono dalla montagna, palazzi antichi di notevole valore e bellezza, archi, logge e balconi, sottopassaggi, stemmi gentilizi, portali, talvolta scavati nella roccia tufacea.

Le sorgenti del Sammaro

Il Sammaro è un affluente del fiume Calore e nasce da acque sorgive perenni alla falde del Monte Purolo,  nel comune di Sacco, per poi confluire prima nel Ripiti, poi nel Fasanella e infine nel Calore salernitanoSiamo nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, iscritto nella lista dei beni del Patrimonio Unesco dal 1998. Il sentiero, da fare a piedi perché in cattive condizioni, si addentra nei boschi tra faggi e castagni, rovi, rivoli e, talvolta, greggi di pecore al pascolo.

Cipresseta di Fontegreca

Il Bosco degli Zappini, meglio conosciuto come Cipresseta di Fontegreca, è un bosco situato nel cuore del Parco Nazionale del Matese, tra le montagne dell’appennino centrale, al confine con il Molise.

Il bosco, è uno dei più grandi d’Italia (circa 70 ettari), ed è uno dei più antichi, si contano alberi di circa 500 anni, ed è uno dei pochi a non essere malato di cancro alla corteccia.

Sant’Agata de Goti

Una perla nel cuore del Sannio. La magia che si respira a Sant’Agata de Goti è davvero incredibile. Il borgo si erge su una piccola terrazza di tufo tra due corsi d’acqua, affluenti del fiume Isclero che formano un intreccio di profondi valloni. Sant’Agata de Goti sembra un luogo sospeso sulla roccia.

Il borgo è molto celebre per i i prodotti tipici, tra cui spiccano la frutta e il vino, in particolar modo la falanghina, Sant’Agata dei Goti Falanghina, e l’aglianico, Sant’Agata dei Goti Aglianico riserva, che hanno ottenuto la denominazione DOC.

Un pic nic tra i parchi

Le giornate sono più lunghe, il clima più piacevole, e la voglia di trascorrere piacevoli e spensierate giornate fuori porta cresce sempre di più. Perchè non approfittarne e trascorrere una piacevole giornata in uno dei parchi che la nostra regione offre???

Oltre ai parchi, sono molti i luoghi dove poter trascorrere una piacevole giornata all’insegna dei pic nic, del verde, della natura e della libertà.

Nella nostra sezione GUIDE potete spulciare tra le tante mete che vi proponiamo, scegliendo quella che più vi piace.

Buon weekend  tutti…

Address

Our Address:

-

Telephone:

-

Email:

-

Web:

-

Potrebbe interessarti

{wpFooter} {!$options->theme->footer->customJsCode}