Il sangue di San Gennaro non si scioglie! Nessun miracolo per questo 2020

Oggi 16 dicembre 2020 il sangue di San Gennaro non si è sciolto! C'è tanta preoccupazione nei napoletani che ricordano cosa è accaduto quando non si è verificato il miracolo.

411
Sangue di San Gennaro

Non bastava la pandemia mondiale, essere lontani dai propri cari in questo periodo di Natale, i tanti morti che si sentono ogni giorno, la morte di Maradona… e le disgrazie di questo 2020 potrebbe ancora continuare, anche San Gennaro si arrende e il tanto atteso miracolo non avviene.

Il sangue di San Gennaro non si è sciolto! A nulla sono servite le invocazioni, né le preghiere dei fedeli che dalla mattina affollavano la cattedrale di Napoli. Il prodigio non c’è stato.

Miracolo di san gennaro

La città celebra il patrono in tre date: il 19 settembre, 16 dicembre, il primo sabato di maggio. Tre date storico-religiose attorno alle quali ruota la pietà popolare e il cammino spirituale della città.

Stamane, quando l’ampolla era stata prelevata, il sangue non si era sciolto e lo stesso è successo alle 16:30, quando la teca è stata prelevata dalla cassaforte e riportata sull’altare maggiore. L’ultima volta che il miracolo non era avvenuto è stato nel dicembre 2016. Questo avvenimento desta molta preoccupazione nei napoletani, poichè viene interpretato come un presagio negativo.

Cosa è successo quando il sangue non si è sciolto?

Il mancato scioglimento del sangue del patrono è sempre coinciso con diverse catastrofi. Solo nell’ultimo secolo, infatti, si contano lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale (1939) e l’anno dopo l’ingresso dell’Italia nel conflitto (1940). Nel 1973, a settembre non ci fu miracolo e di lì a poco Napoli fu travolta da un’epidemia di colera. Nel 1980, altro anno senza il miracolo, avvenne il terremoto dell’Irpinia. Nel 2016, proprio a dicembre non vi fu miracolo e pochi mesi dopo si registrò il terremoto di Ischia che causò 2 morti e 42 feriti.