GROTTE DI PERTOSA-AULETTA

0
304

In giro per il Cilento, una passeggiata è d’obbligo in un luogo che si è fermato nel tempo, dall’incredibile bellezza e storia: le Grotte di Pertosa-Auletta, un complesso di cavità carsiche di rilevanza turistica.  Le grotte, si sviluppano nel sottosuolo dei vicini comuni di Auletta e Polla, a 263 m s.l.m., lungo la riva sinistra del fiume Tanagro. 

La bellezza di queste grotte sono sicuramente le varie caratteristiche che oggi le rendono uno dei siti speleologici più belli in Europa. Caratteristica peculiare del sito è sicuramente la possibilità di navigare su un fiume sotterraneo, addentrandosi verso il cuore della montagna, che vi farà vivere un affascinante ed inconsueto viaggio in barca, immersi in un silenzio magico, interrotto soltanto dal fragore degli scrosci della cascata sotterranea, che vi porterà alla cascata interna per visitare la Sala del Paradiso, per poi continuare sul ramo settentrionale scoprendo la maestosità della Grande Sala, le particolarità della Sala delle Spugne e il fascino del Braccio delle Meraviglie. Potrete scegliere tra 2 percorsi, di diversa durata: la visita non è faticosa e l’accesso non presenta alcuna difficoltà, pertanto è adatta a persone di tutte le età.

All’interno delle grotte vi sentirete travolti dal silenzio e dallo splendore che lo scenario vi offre, e sarete completamente affascinati dalle gallerie, dalle caverne, dalle incavature naturali, dove le conformazioni delle stalattiti e stalagmiti, decorano ogni spazio con forme, colori e dimensioni diverse.

L’origine delle Grotte è fatta risalire a circa 35 milioni di anni fa, e sono state per gli uomini dell’età del Bronzo, o ancora prima della pietra, rifugio dai pericoli esterni, dette anche Grotte dell’Angelo , in un primo momento diedero riparo ai cristiani che pregavano nelle grotte lontani dai pericoli, e poi furono successivamente  vissute da monaci come luogo di culto.

Oggi sono quasi interamente intatte, sono il fiore all’occhiello della speleologia in Campania.

Grotte di Pertosa e Auletta 1
Grotte di Pertosa e Auletta

Sono due i percorsi possibili all’interno delle grotte, uno parziale e l’altro completo .

Percorso Completo:

Un itinerario di 100 minuti che vi permetterà di visitare tutta la grotta accessibile al pubblico, navigando il fiume sotterraneo Negro, giungendo alla cascata interna per visitare la Sala del Paradiso e continuare, dopo un secondo tratto in barca, sul ramo settentrionale scoprendo la maestosità della Grande Sala, le particolarità della Sala delle Spugne e il fascino del Braccio delle Meraviglie.

 

Percorso parziale:

Un itinerario di 60 minuti che vi permetterà, dopo un primo tratto in barca, di visitare il ramo settentrionale della grotta fino alla Grande Sala.

 

Visita speleologica

Nelle Grotte di Pertosa-Auletta si può vivere un’esperienza unica nel Ramo della Sorgente o Ramo Attivo, dove regnano incontrastati il buio ed il silenzio, avanzando così come fecero i primi esploratori. Navigando il fiume Negro nel ramo turistico, si raggiunge la parte più recondita delle grotte: si attraversa controcorrente il fiume sotterraneo, a volte placido a volte fragoroso, fino a raggiungere la “polla” sorgiva, da cui fuoriesce l’acqua che rende così suggestiva l’intera cavità, scoprendo gli angoli più lontani e nascosti. Qui, le Grotte sono così come la Natura le ha create, nessuna trasformazione dovuta all’uomo ne ha modificato il pregio. Si potrà ascoltare e vedere il vero “Spirito” delle grotte, meravigliandosi della piccola fauna che le popola. Alla fine dell’escursione, il visitatore avrà vissuto un’esperienza primordiale del rapporto tra Uomo e Terra, in un’atmosfera intima e quasi solitaria.

Per scoprire gli orari, e i percorsi consultate il sito ufficiale delle grotte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here