L’imponente opera di Lello Esposito “Gli occhi di San Gennaro” resterà al Cotugno fino a quando l’ultimo paziente non sarà dimesso. La statua in bronzo è stata posizionata davanti al pronto soccorso con gli occhi rivolti all’ospedale.

La statua dal peso di venti quintali e alta quattro metri è stata accolta con un grande applauso da medici ed infermieri dell’ospedale.

Ospedale Cotugno
Ospedale Cotugno

Le parole dell’artista Lello Esposito “Oggi il Cotugno è ancora un’eccellenza, lo è da sempre. Per questo ho deciso di portare qui questi occhi di San Gennaro, questa statua che dal centro, dalle viscere di Napoli, si sposta nella parte alta della città, in questo ospedale dove oggi sono riposte le speranze di tutti”

La statua del santo è stata benedetta da padre Antonio Vellutino, il cappellano dell’ospedale.

Pubblicato da Stefania Lombardi

Scrivere e viaggiare è la mia passione. Amo la mia terra e sono affascinata dalle tradizioni. Di borgo in borgo, di castello in castello, di sapore in sapore lungo le rotte che conducono al cuore d'Italia ed al suo patrimonio artistico, culturale, storico, religioso, enogastronomico e naturalistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *