Giambattista Basile:il napoletano ideatore del genere fiabesco

0
247
Giambattista Basile
Giambattista Basile

Giambattista Basile, è stato un letterato e scrittore italiano di epoca barocca, primo a utilizzare la fiaba come forma di espressione popolare. Di origine napoletana, nato a Giugliano nel 1566, è stato l’ideatore, anticipando sia Perrault che i fratelli Grimm, del genere fiabesco.

[amazon_link asins=’B06XV9CVY1,B06XKGH7GW,B07661KMF1,B01IJS4XCU’ template=’ProductCarousel’ store=’uyutiuiiu-21′ marketplace=’IT’ link_id=’74c3fa9c-1b0f-11e8-937e-d9243bc41e4d’]

Basile infatti, anticipa di oltre un secolo i sui successori, realizzando Lo cunto de li cunti, overo lo trattenemiento de peccerille (La fiaba delle fiabe, o l’intrattenimento per i più piccoli).  L’opera è stata dedicata all’Accademia napoletana degli Oziosi ed è composta da ben 50 fiabe in lingua napoletana pubblicate tra il 1634 e 1636, lette anche da un pubblico adulto per la complessità dei temi trattati.

Giambattista Basile
Giambattista Basile

Fu tradotta in lingua italiana da Benedetto Croce, che ha affermato che si tratta de “”il più antico, il più ricco e il più artistico fra tutti i libri di fiabe popolari…“.

Dalle opere di Basile derivano alcuni dei grandi classici della fiaba moderna come ad esempio Cenerentola che deriva dallo scritto Gatta Cenerentola e Il Gatto con gli stivali che deriva dallo scritto Cagliuso. 

Insomma possiamo affermare che anche la fiaba abbia un origine napoletana?  Noi pensiamo proprio di si 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here