Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Gabinetto Segreto: la collezione erotica del Museo Archeologico di Napoli

Gabinetto Segreto: la collezione erotica del Museo Archeologico di Napoli

Il Gabinetto Segreto è una sezione del Museo Archeologico Nazionale di Napoli che vede esposti reperti con natura unicamente a sfondo erotico e sessuale, che per lungo tempo è stato sottratto al pubblico perchè ritenuto osceno.

Il nome Gabinetto Segreto, è il nome che i Borbone di Napoli diedero a quelle sale, ritenute “riservate” in quanto solo le persone di maggiore età potevano accedervi. All’interno della sezione erotica del Museo, venivano inseriti solo i reperti a soggetto erotico o sessuale, che provenivano dagli Scavi di Pompei ed Ercolano. Dopo i moti rivoluzionari del 1848 il Gabinetto divenne simbolo delle libertà civile e di espressione, e si optò addirittura per la distruzione dei reperti contenuti in esso, in quanto considerati  “monumenti infami della gentilesca licenza” e “lascivissimi” e quindi contro il buon costume.

Quando nel 1860 Garibaldi arrivò a Napoli, ordinò immediatamente la riapertura delle sale, al fine che esse fossero visitate giornalmente.

Museo Erotico Napoli

Così fu un susseguirsi di riaperture e chiusure a seconda del periodo storico che intercorreva, fino ai giorni nostri, in cui il “Gabinetto Segreto” è visitabile e aperto al pubblico. 

I Romani e in particolare gli abitanti di Pompei ed Erclano, tenevano in particolare considerazione l’arte erotico e l’erotismo, negli oggetti di uso quotidiano. Il pezzo più famoso della raccolta è il gruppo marmoreo con Pan e capra, rinvenuto nel 1752 nella Villa dei Papiridi Ercolano, ci sono inoltre, oggetti erotici della Collezione Borgia, della Collezione Farnese, e numerosi bronzetti, le lucerne e gli amuleti personali, portati da uomini e donne come protettivi contro il malocchio e le malattie. 

 

 

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 664 iscritti

About Mariateresa Lombardi

Si occuperà degli aspetti gestionali dell’impresa e della progettazione dell'offerta turistica-culturale. Inoltre avrà cura della ricerca e gestione dei contatti con eventuali clienti coordinando le attività promozionali ed informative. Mariateresa Lombardi studentessa in Turismo , ha forte conoscenze del territorio e del sistema di comunicazione . Ama viaggiare e scoprire posti e tradizioni nuove .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati