Trascorrere un week end tra la natura ed il fascino di borghi senza tempo, magari organizzando una gita fuori porta o una passeggiata di una giornata. In Campania ci sono molti luoghi piacevoli da visitare. Uno di questi è l’Irpinia. Da montella a Nusco, passando per Bagnoli Irpino e Calitri ecco alcuni borghi che fanno rigenerare la vista e l’anima.

Montella e Nusco

nusco

nusco

 

La prima tappa del nostro viaggio è Montella, un borgo Irpino molto grazioso e famoso per la castagna Palummina. Questo prodotto tipico campano viene anche celebrato in una sagra, tra le più seguite, che si tiene nel mese di Novembre (La sagra della Castagna di Montella).  Tra l’edilizia religiosa si segnalano: il Santuario del Salvatore, il Convento di S. Francesco a Folloni, la Collegiata di S.Maria e le Chiese di S. Maria della Libera e di S. Maria al Monte; si tratta di complessi che custodiscono numerose e splendide opere d’arte, alcune di noti autori dei secoli scorsi.

A pochi chilometri da Montella sorge Nusco, definito balcone dell’Irpinia, poiché dagli spalti del suo castello o dai viali che costeggiano il paese si può ammirare il vasto orizzonte che spazia dal massiccio del Vulture all’Appennino Dauno.  Tra i Palazzi meritano di essere citati il Palazzo del Sordo, Palazzo Ciricetti, Palazzo Barbone, Palazzo Astrominica, Palazzo Calabrese e Palazzo della Saponara. Tra gli edifici religiosi si ricorda la chiesa di SS. Trinità, con interessanti affreschi di epoca medievale, e la chiesa di S. Giuseppe con la ricca facciata barocca. Uno degli edifici più importanti è la Cattedrale di sant’Amato, dell’XI, dedicata al santo protettore della città, al cui interno sono conservate le reliquie. Di fianco all’ingresso principale spicca il campanile, alto più di 30 metri.

Sicuramente l’attrazione maggiore di Nusco è il suo castello da dove affacciandosi si può ammirare un panorama incredibile. Nusco è entrato pieno titolo tra i borghi più belli d’italia, grazie al fascino, l’ospitalità e l’importante patrimonio culturale. Per chi ama il verde, gli spazi aperti, aria salubre e cibi buoni, Nusco è una meta perfetta per un week end in Irpinia per vivere una vacanza in totale relax dove però non mancheranno le sorprese.

Nusco è molto famosa anche per le sue feste ed eventi che durante l’anno accendono la città rendendo l’atmosfera ancora più magica. Queste manifestazioni letteralmente accedono la città di Nusco, come la notte dei falò, uno degli appuntamenti più seguiti in tutta l’Irpinia. Questo evento si ripete ogni anno con l’accensione della vampa e’ Sant’antuono.

Bagnoli Irpino e Lago di Conza

Altra tappa irrinunciabile è Bagnoli Irpino. Nel centro storico sorto intorno al castello normanno è possibile gustare e fare scorta del famoso tartufo, bianco e nero, sotto forma di crema da aperitivo o salsa da sugo. Bagnoli Irpino è stato definito “La gemma dell’Irpinia”, perchè è un’oasi di pace, un paradiso verde dall’aria salubre.
Il territorio di Bagnoli Irpino offre diversi spunti per le attività escursionistiche, a piedi e a cavallo, nei boschi ricchi di animali come cinghiali, lepri, rapaci, volpi, faine, puzzole, tassi, martore, ricci. Tra gli itinerari escursionistici c’è la Fiumara di Tannera, uno dei luoghi naturalistici più belli della zona. Nei soli mesi estivi, invece, è possibile farsi accompagnare nelle bellissime Grotte del Caliendo.

Seguendo il corso del fiume Ofanto si costeggia il Lago di Conza, oasi Wwf frequentata da un’avifauna molto varia.

Calitri

Calitri, Irpinia

Calitri

Proseguendo il nostro itinerario in Irpinia si giunge alle case a schiera di Calitri. Da vedere lo storico Palazzo Zampaglione dove tutto è rimasto immutato dal 1700: sontuosi arredi, collezioni di ogni tipo e una cucina maiolicata con tanto di fornacella tradizionale.

Come arrivare a Montella e altri borghi Irpini

In auto: da Salerno, autostrada A3 SA-RC, uscita Contursi Terme, poi percorrere la SS7 Ofantina ed uscire a Montella; da Avellino, allo svincolo di Avellino Est imboccare la SS 7 Ofantina in direzione di Lioni.
In treno: il Comune ha una stazione ferroviaria propria sulla linea Avellino-Rocchetta Sant’Antonio.
In autobus: il Comune è collegato ad Avellino dai pullman di linea dell’AIR (info 0825-204250).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

{wpFooter} {!$options->theme->footer->customJsCode}