Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Concorsi in Campania: i bandi ancora aperti e quelli scaduti

Concorsi in Campania: i bandi ancora aperti e quelli scaduti

Tempo di concorsi, bandi e selezioni in Campania. Il mese di Settembre si è aperto con tante opportunità per i cittadini che ancora non hanno un posto fisso. Mentre il Consorso della Regione Campania con 2175 posti messi in pali, ormai ha iniziato il procedimento preselettivo, sono stati banditi altri concorsi in Campania ma che riguardano anche il resto della penisola.

Il Maxi concorso della Regione, uno dei più attesi tra in concorsi in Campania, ha visto arrivare circa 303 mila domande, talmente tante che sono ancora in atti le prove preselettive che sono iniziate il 2 settembre e termineranno il 18 Settembre per i diplomati. Il 18 stesso, inltre inizieranno le prove preselettive per la categoria D (laureati) che termineranno il 24 di questo mese. Da un sondaggio degli aspiranti che hanno già affrontato le prove preselettive si evince che il questionario è particolarmente ostico per la parte specifica riguardante le materie giuridiche, che si sono rivelate particolarmente specifiche e richiedono uno studio molto approfondito. Più semplici e intuitive le domande che riguardano le altre  materie di esame, ossia logica, comprensione verbale, Logica matematica, ragionamento numerico ecc…

Ma ecco quali sono i Concorsi in Campania ancora attivi e come inoltrare la domanda.

Concorsi in Campania

Concorsi in Campania

Concorso Mibac –  1052 assistenti alla vigilanza MIBAC. SCADUTO 23 Settembre 2019

Il bando fa parte del più ampio piano del Ministero dei beni culturali per l’implementazione complessiva di 5.400 unità lavorative, tra laureati e diplomati, destinate alle diverse sedi del Ministero. I candidati vincitori del bando Mibac 2019 verranno assunti con contratto a tempo indeterminato nel ruolo di vigilanti, inquadrati nell’Area II, posizione economica F2, secondo quanto previsto dal CCNL.

requisiti per partecipare sono:

  • cittadinanza italiana o di un Paese Ue;
  • maggiore età;
  • diploma di scuola secondaria di secondo grado;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici.

Le selezioni avverranno mediante 3 prove: una prova preselettiva scritta, una prova selettiva scritta ed una orale. Tra gli argomenti ci sono storia dell’arte, normativa dei beni e delle attività culturali e applicazione delle tecniche di accoglienza del pubblico e dei dispositivi di protezione dei musei.

Per inviare la domanda usare il sito https://www.ripam.cloud. Per la partecipazione al bando dovrà essere effettuato il versamento della quota di concorso pari a 10 €.

– Concorso INAIL – 1514 posti – SCADUTO 11 Ottobre 2019

Il bando è finalizzato al reclutamento di personale non dirigenziale da assumere a tempo indeterminato. Le selezioni sono rivolte a candidati laureati.

I 1514 posti sono così suddivisi:

  • n. 691 posti per il profilo di Ispettore del lavoro, Area III – F1, da inquadrare nei ruoli dell’Ispettorato nazionale del lavoro, di cui n. 64 riservati al personale di ruolo dell’Ispettorato nazionale del lavoro;
  • n. 823 per il profilo di Funzionario area amministrativa giuridico contenzioso, di cui:
    – n. 131 per il profilo di Funzionario area amministrativa giuridico contenzioso, Area III – F1, da inquadrare nei ruoli dell’Ispettorato nazionale del lavoro. Si precisa che 13 posti sono riservati al personale di ruolo dell’Ispettorato nazionale del lavoro;
    – n. 635 posti per il Profilo professionale amministrativo, Area C, livello economico C1, da inquadrare nei ruoli dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. Si precisa che 127 riservati al personale di ruolo dell’INAIL;
    – n. 57 posti per il profilo di Funzionario area amministrativa giuridico contenzioso, Area funzionale III – F1, da inquadrare nei ruoli del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. 6 posti sono riservati al personale di ruolo nella medesima professione.

Inoltre, il 30% dei posti è riservato ai volontari delle FF.AA.

Il concorso del Ministero del Lavoro, INAIL, INL è rivolto a candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana;
– età non inferiore a diciotto anni;
– idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce. Tale requisito sarà accertato prima dell’assunzione all’impiego;
– godimento dei diritti civili e politici;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale;
– non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
– per i candidati di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva.

Ai candidati si richiede inoltre il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

ISPETTORE DEL LAVORO
– lauree Magistrali (LM) in LMG/01 Giurisprudenza; LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni;
– lauree specialistiche (LS) in 22/S Giurisprudenza; 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica;
– diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza;
– laurea (L) in L-14 Scienze dei servizi giuridici, L-16 Scienze dell’Amministrazione e dell’organizzazione, L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali.

FUNZIONARIO AREA AMMINISTRATIVA

per il Funzionario area amministrativa giuridico contenzioso:
– lauree Magistrali (LM) in LMG/01 Giurisprudenza; LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-62 Scienze della politica;
– lauree specialistiche (LS) in 22/S Giurisprudenza; 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica; 71/S Scienze delle Pubbliche amministrazioni; 70/S Scienza della Politica;
– diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza;
– classi di Laurea (L) in L14 Scienze dei servizi giuridici, L16 Scienze dell’Amministrazione e dell’organizzazione, L36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali.
per il Profilo professionale amministrativo:
– laurea (L), diploma di laurea (DL), laurea specialistica (LS), laurea magistrale (LM).

Le domande devono essere presentate entro il giorno 11 ottobre 2019 esclusivamente per via telematica, compilando il modulo on line tramite il sistema “Step-One 2019” alla seguente pagina. Per la partecipazione al bando dovrà essere effettuato il versamento della quota di concorso pari a 10 €.

– Concorso agenti di Polizia – 96 posti – SCADUTO 4 Ottobre 2019

l Comune di Napoli ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione di 96 Agenti di Polizia Municipale – Cat. C, posizione economica C1. La selezione è rivolta a persone diplomate. Sarà possibile candidarsi al bando fino al 4 Ottobre 2019.

I requisiti sono: I

– cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
– età non inferiore ai 18 anni e non superiore al limite ordinamentale previsto per il collocamento a riposo;
– possesso dei requisiti previsti per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza (maggiori dettagli nel bando sotto allegato);
– posizione regolare nei confronti degli obblighi militari per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985;
– non aver esercitato il diritto di obiezione di coscienza, per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985 prestando servizio civile in sostituzione di quello militare. Resta salvo quanto previsto per coloro che hanno rinunciato allo status di obiettore di coscienza;
– idoneità fisica, senza limitazioni, allo svolgimento di tutte le mansioni relative al profilo di Agente di Polizia Municipale;
– diploma di scuola secondaria di secondo grado, conseguito previo superamento di un corso di studi di durata quinquennale;
– possesso della patente di guida di categoria B, senza limitazioni, ad eccezione del codice 01 (obbligo di lenti);
– non aver riportato condanne penali, né avere procedimenti penali in corso, che impediscano la costituzione di un rapporto di impiego con la pubblica amministrazione;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, oppure non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico;
– acutezza visiva uguale o superiore a complessivi 16/10, con almeno 7/10 nell’occhio peggiore, raggiungibile anche con correzione;
– visus naturale uguale o superiore a complessivi 7/10, con almeno 2/10 nell’occhio peggiore;
– normalità del senso cromatico, luminoso e del campo visivo;
– funzione uditiva normale, senza ausilio di protesi, su base di esame audiometrico tonale.

Si segnala che 19 posti a concorso sono riservati prioritariamente a volontari delle FF.AA.
Le selezioni avverranno attraverso la valutazione dei titoli ed il superamento di due prove d’esame – una fisica ed una scritta – vertenti sui seguenti argomenti:

– nozioni di diritto costituzionale e degli Enti Locali:
– normativa sulla Polizia Locale: Legge n. 65 del 7 marzo 1986 “legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale”;
– nozioni di diritto penale con particolare riferimento ai delitti dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione;
– nozioni di procedura penale con particolare riferimento all’attività di polizia giudiziaria;
– sistema sanzionatorio delle violazioni amministrative: Legge n.689 del 24 novembre 1981 “ Modifiche al sistema penale”;
– codice della strada ( D.Lgs. 285/1992);
– regolamento di Polizia Municipale del Comune di Napoli;
– nozioni di lingua inglese;
– conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

Le domande di ammissione al concorso per Agenti di Polizia dovranno essere inviate entro le ore 12,00 del 4 Ottobre 2019 esclusivamente online tramite la seguente pagina, cliccando sul link relativo al bando.

Alla domanda sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– ricevuta del versamento della tassa di concorso di € 15,00;
– copia di un documento di identità.

– Concorso Coadiutori del Senato – APERTO FINO all’8 novembre

Requisiti

Possono partecipare al concorso per coadiutori parlamentari tutti i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– essere cittadini italiani;
– avere l’esercizio dei diritti civili e politici;
– diploma di scuola media superiore di secondo grado che consenta l’accesso ai corsi di laurea presso università italiane, conseguito con una votazione non inferiore a 39/60 o a 65/100 o titolo di studio riconosciuto o dichiarato equipollente;
– avere un’età non inferiore ai 18 anni e non superiore ai 45 anni;
– godimento dei diritti civili e politici;
– avere l’idoneità fisica all’impiego in relazione alle mansioni per le quali il candidato concorre.

10 posti sono riservati al personale di ruolo del Senato.

Le prove

I candidati ammessi al concorso sono chiamati a sostenere la prova preliminare consistente in 50 quesiti attitudinali a risposta multipla. Le procedure selettive si espleteranno il superamento di una prova tecnica di idoneità dattilografica, prove scritte, prove orali e accertamenti sanitari.

Domanda di partecipazione
La domanda di ammissione al concorso del Senato della Repubblica dovrà essere presentata entro le 18.00 del giorno 8 novembre 2019 esclusivamente per via telematica tramite SPID. L’utente dovrà fare login collegandosi a questa pagina cliccando sul link ‘La tua domanda’. Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda è riportato nel bando di riferimento che rendiamo disponibile al link – BANDO

 

 

 


About Stefania Lombardi

Si occuperà dell’organizzazione dei contenuti presenti sul sito, curandone l'ottimizzazione per i motori di ricerca. Inoltre il suo compito prevede la progettazione della veste grafica del portale. Stefania Lombardi è laureata in Turismo. Grazie a questo percorso ha acquisito buone conoscenze in materia di programmazione delle politiche per il turismo. Ha esperienza nell’ambito del Web Marketing e del Seo avendo lavorato presso un’agenzia on line di viaggi. Nutre un grande interesse per le tradizioni e feste popolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

{wpFooter} {!$options->theme->footer->customJsCode}