Chiarimenti di De Luca sull’attività motoria: troppa gente in strada. Stop a jogging!

Stop a jogging. Si potrà fare attività sportiva, ma non correre. Ecco la precisazione all'ordinanza di Vincenzo De Luca.

0
312
attività motoria jogging
attività motoria jogging

L’ordinanza di De Luca che dava la possibilità di riprendere l’attività sortiva in strada è stato accolto con troppo entusiasmo dai napoletani, che da subito si sono riversati nelle strade per ricominciare le loro corsette.

Si susseguono le foto e i video sui Social che mostrano il lungomare di Napoli un po’ troppo affollato, con tante persone che corrono, qualcuna che passeggia e molte altre che forse hanno scoperto l’amore per lo sport proprio in quarantena.

attività motoria jogging
attività motoria jogging

La risposta del governatore della Regione Campania non si è fatta attendere. “Troppa gente in strada, si rischia un nuovo stop”. De Luca, infatti, ha sottolineato che il diffondersi di comportamenti irresponsabili produrrebbe una ripresa forte del contagio e renderebbe inevitabile il ripristino immediato del divieto di mobilità.

Da sottolineare che l’ordinanza di De Luca autorizza l’attività fisica solo nei pressi della propria abitazione e con l’uso obbligatorio della mascherina. In dettaglio l’ordinanza dice che si può svolgere attività motoria all’aperto, ove compatibile con l’uso obbligatorio della mascherina. Proprio quest’ultima parte forse non è stata bene chiara, ed è subito arrivata una precisazione. “Non è permesso svolgere attività di corsa, footing o jogging, in quanto le dette attività sono incompatibili con l’uso della mascherina perché pericolose ove svolte con copertura di naso e bocca e tenuto conto che chi esercita tali attività emette microgoccioline di saliva (droplet) potenziali fonti di contagio”

Beh l’attività motoria per eccellenza all’aperto è la corsa… ma questa è vietata. In realtà non è ben chiaro cosa è consentito fare e cosa no? Si potrà solo passeggiare?

In attesa di capirci qualcosa in più, siamo sicuri che anche una passeggiata in questo periodo di reclusione possa essere positiva. Sempre con la massima attenzione nel rispetto della distanza di sicurezza e nell’uso di dispositivi di protezione.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here