Lo storico Carnevale di Capua, giunto nel 2020 alla sua 134esima edizione, torna a rallegrare le vie della città dal 20 al 25 febbraio.
Una tradizione che risale ormai al 1886 quando la nobiltà decise di unirsi al popolo dando vita ad una gigantesca festa piena d’allegria e che ancora oggi, nonostante le difficoltà, vive unendo il passato e il presente con maschere, carri allegorici, sfilate, spettacoli, satira e gruppi umoristici.
Carnevale di Capua
Carnevale di Capua
Rinasce il carnevale! Quel carnevale fatto di gente, di umanità, di saper gestire, anche, la precarietà, ma pur sempre legato alle sue tradizioni.
Il logo è semplice, significativo, elaborato con un incipit chiaro, tangibile: Capua ed il suo Carnevale.
Ecco allora il meraviglioso profilo della città: unico, ineguagliabile, fatto di porte antiche, quella che guarda Napoli; la torre merlata dei principi Normanni, le torri Sveve di Federico II, il palazzo del Governatore, i campanili e l’imponente torre campanaria della Basilica Cattedrale.
Il tutto avvolto e circoscritto dalla maschera tradizionale ed ufficiale, quella di Pulcinella; il Pulcinella del capuano Silvio Fiorillo, il primo ad indossarla, già dal 1600, proprio qui, a Capua, nel suo centro storico, dove ancora sarà festa: il “C”arnevale.
Fonte pagina facebook “Carnevale di Capua”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *